Spaghetti senza glifosato, i migliori del supermercato. Superano ogni test

Una ricerca tedesca svela qual è la migliore marca di spaghetti facilmente reperibili nei supermercati italiani nei quali non è presente il glifosato

Spaghetti
Spaghetti (foto da Pixabay di Jan Vašek)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

Il glifosato è un erbicida che ha lo scopo di eliminare le piante infestanti. Attualmente è uno degli diserbanti più usato al mondo nelle coltivazioni per diversi motivi.

Il principale fattore del suo utilizzo è quello di essere un prodotto molto economico e in più è anche estremamente facile da usare. Purtroppo però, recenti studi a riguardo, hanno avanzato la terribile ipotesi che possa essere cancerogeno.

Il vero problema è legato al fatto che il glifosato non viene assorbito soltanto dalla pianta ma anche da suo seme con il rischio di rilevarne così tracce più o meno consistenti all’interno delle farine usate nella produzione della pasta.

Come per ogni altro agente chimico è stata fissata una sorta di soglia di tolleranza per quanto riguarda la sua presenza all’interno di prodotti come pasta e pane ma è ovvio che sarebbe, nel dubbio, molto meglio non trovarlo.

I migliori spaghetti senza glifosato

Una ricerca tedesca ha messo a confronto 19 marche di spaghetti per andare a verificare se all’interno della pasta fossero presenti o meno tracce di glifosato. Per la maggior parte si tratta di prodotti venduti esclusivamente in Germania anche se prodotti in Italia e una si trova anche nei nostri supermercati.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Spaghetti
Spaghetti (foto da Pixabay di IlonaF)

Secondo i test condotti su 19 marche ben 11 presentavano tracce del pesticida messo sul banco degli imputati. È doveroso però precisare che le percentuali erano indubbiamente entro i limiti prescritti dalla legge e comunque in una quantità così bassa da escludere l’ipotesi di pericolosità per l’uomo.

Soltanto 8 marchi di pasta invece non avevano, in base alle analisi eseguite, neppure una piccola traccia del glifosato. Fra queste spicca un marchio presente da decenni sugli scaffali italiani.

Si tratta infatti della notissima pasta De Cecco, molto amata anche dai tedeschi, che ha sede dal 1886 in Abruzzo nel cuore del Bel Paese.

Anche se le quantità di glifosato presenti negli altri marchi non possono diventare nocivi sarebbe però importante evitare quanto più è possibile questo comune pesticida.

Spaghetti
Spaghetti (foto da Pixabay di Aline Ponce)

Un’opzione potrebbe essere quella di fare ricorso anche a prodotti con denominazione biologica tenendo però conto che è sempre da mettere in conto una possibile contaminazione.