Teflon e pentole antiaderenti, fanno male alla salute?

Teflon e pentole antiaderenti, fanno male alla salute?

Le padelle antiaderenti hanno un fondo rivestito con uno strato di politetrafluoroetilene (PTFE), detto anche Teflon. Da tempo ci si chiede se questo materiale possa risultare cancerogeno, creando non pochi dubbi e timori tra gli addetti alla cucina. Quindi oggi cerchiamo di fare un po’ di chiarezza in merito.

padella antiaderente

Il teflon è un emulsionante che viene impiegato nella produzione del rivestimento delle padelle. Secondo alcuni studi potrebbe favorire diverse patologie riguardanti la tiroide, soprattutto nelle persone di genere femminile, mentre secondo altri ricercatori potrebbe causare l’insorgere di tumori. Ciò sarebbe dovuto ad un’altra sostanza pericolosa, il tetrafluoroetilene, emessa quando viene sottoposto ad alte temperature nelle fasi della sua lavorazione.

Secondo altri studiosi il teflon non sarebbe affatto pericoloso. Tra questi Maria Rosaria Milana dell’Istituto Superiore di Sanità che ha affermato: “Secondo l’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza dei cibi, un campione di materiale fluoropolimerico, ottenuto con i metodi utilizzati per fare il teflon, non contiene tracce significative di Pfoa”. Quindi non ci sarebbero prove della sua nocività per la salute umana.

Tra le due voci contrapposte c’è qualcuno che offre consigli utili nel trattare, usare e pulire questo tipo di padelle e pentole. Generalmente  hanno una vita piuttosto breve anche se utilizzate correttamente e nella maniera adeguata: in genere non oltre i due anni.

Per ottimizzare il loro uso si consiglia di cercare di evitare di graffiarle o scheggiarle: evitate quindi l’uso di posate in metallo per mescolare il cibo nelle pentole, meglio usare quelle in legno. Non utilizzate le padelle in teflon come bistecchiere o comunque per la cottura senza condimento in quanto in questo modo aumenta considerevolmente la temperatura. Non lavate queste pentole con spugne in fibre d’acciaio o altre sostanze abrasive. Infine se notate che la padella sia diventata troppo vecchia e usurata meglio sostituirla quanto prima.

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post