Tiramisù ricoperto d’oro: l’invenzione del campione Andrea Ciccolella

Tiramisù ricoperto d’oro: l’invenzione del campione Andrea Ciccolella

Andrea Ciccolella, campione della Tiramisù World Cup 2017, ha pensato di realizzare una versione aurea del tiramisù, nel vero senso della parola.

La novità dolciaria è dello chef amatoriale trentenne di Feltre, Belluno, operaio in una occhialeria, che ha ideato un tiramisù ricoperto con una foglia d’oro e la polvere 24 carati mescolata al cacao. “Ho scelto un prodotto che rendesse omaggio al tiramisù, il dolce che mi ha dato grande soddisfazioni e per farlo ho deciso di scegliere l’oro, come la medaglia che ho vinto io, un ingrediente delicato, che non altera il gusto del dolce”, racconta all’Ansa Andrea Ciccolella, operaio in una occhialeria. “E’ un prodotto totalmente commestibile. Ho fatto alcune prove per conferire la giusta brillantezza e il risultato alla fine è stato quello che speravo. Ho quindi aggiunto la rosa, che è oramai il mio “marchio” nei piatti che confeziono”.

D’altronde il tiramisù è un dolce d’oro nel vero senso della parola. In particolare secondo Dania Sartorato, presidente Fipe Ascom di Treviso, “oltre il 42% delle persone consuma un pasto fuori casa, che sia pranzo oppure cena. Di queste – aggiunge – più dell’8% (pari a 1.188.225 persone) ordinano un dolce nella pausa pranzo e oltre il 32% lo consuma in serata (4.235.788 persone)”. Secondo proiezioni molto attendibili in Italia si spendono oltre 4 milioni di euro a settimana per acquistare una porzione di tiramisù.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post