Toscolata: in vendita la cioccolata che fa bene al cuore

Toscolata: in vendita la cioccolata che fa bene al cuore
photo Vestri.it

Dopo anni di ricerche è in vendita la Toscolata, la cioccolata che fa bene al cuore. Avrà effetti benefici sulle funzioni cardiache e nasce da uno studio che unisce la valorizzazione di prodotti toscani con l’esaltazione delle loro proprietà nutraceutiche per ottenere effetti positivi sulle cellule coinvolte nella riparazione del sistema cardiovascolare.

Lo studio è stato finanziato dalla Regione Toscana e condotto da Cnr, Università e Scuola Sant’Anna di Pisa e dall’Università di Siena. La Toscolata è disponibile in un cofanetto con tavolette da 40 grammi ciascuna. Al momento si può acquistare a Pisa, presso lo shop della Sant’Anna e nei punti vendita di Vestri Cioccolato, l’azienda che produce e confeziona la Toscolata nello stabilimento di Arezzo.

Viene prodotta con soli ingredienti biologici di origine toscana (frutti essiccati di varietà toscane, olio di oliva e di camelia) e una pregiata varietà di cacao importato dalle piantagioni della Repubblica Dominicana adottata per la loro capacità di amalgamarsi agli altri ingredienti. Al cioccolato fondente di alta qualità così ottenuto, spiega una nota della Sant’Anna, “vengono infatti aggiunti prodotti vegetali noti per le proprietà antiossidanti come le mele essiccate di varietà autoctone del Casentino e l’olio extravergine di oliva di alta qualità, prodotto con la supervisione dell’azienda sperimentale Santa Paolina dell’Ivalsa-Cnr a Follonica (Grosseto): grazie alle molecole bioattive e alle pregevoli qualità organolettiche, la ‘Toscolata’ ha dimostrato che può ridurre gli effetti di alcuni fattori di rischio responsabili delle malattie cardiovascolari”.

La sperimentazione clinica della Toscolata ha coinvolto 30 volontari, fra 35 e 65 anni, portatori di almeno tre fattori di rischio cardiovascolare come fumo, ipercolesterolemia, familiarità per malattie cardiovascolari, sovrappeso e ipertesi. Il progetto clinico, in particolare, ha voluto analizzare se l’endotelio riuscisse a rigenerarsi grazie a particolari cellule, dette progenitrici endoteliali, addette alla riparazione, mediante l’assunzione di questa speciale cioccolata.

I volontari hanno assunto per due mesi una dose quotidiana di 40 grammi di Toscolata. Per calcolare gli effetti sono stati fatti dei prelievi all’inizio e al termine della prova per valutare l’aumento delle cellule riparatrici. Al termine dell’analisi pratica sono stati rilevati dei significativi miglioramenti, tra cui riduzione della pressione arteriosa e un leggero miglioramento del profilo lipidico.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post