Uno spuntino per abbassare la pressione del sangue

Uno spuntino per abbassare la pressione del sangue

di Ivana Tramontano

L’ipertensione è una condizione molto diffusa nel mondo occidentale. Se una persona ha una pressione sanguigna leggermente superiore al normale, mangiare regolarmente un certo spuntino può aiutare a ridurre i valori.

Il consumo regolare di uva passa (tre volte al giorno) può ridurre significativamente la pressione sanguigna di una persona, soprattutto se confrontato con il consumo di altri snack comuni, secondo una ricerca presentata alla 61a Sessione scientifica annuale dell’American College of Cardiology.

Anche se l’uvetta è comunemente citata per abbassare la pressione sanguigna su vari siti Web e sono noti per avere proprietà intrinseche che potrebbero giovare alla salute del cuore e vascolare, i ricercatori ritengono che questo sia il primo studio controllato a supportare scientificamente gli effetti di abbassamento della pressione sanguigna dell’uvetta rispetto agli snack alternativi .

“Si afferma spesso come un fatto noto che l’uvetta abbassa la pressione sanguigna. Ma non siamo riusciti a trovare molte prove oggettive nella letteratura medica a supporto di tale affermazione”, ha affermato Harold Bays, direttore medico e presidente della Louisville Metabolic and Atherosclerosis Research Centro (L-MARC) e principale autore dello studio.

In questa indagine, il dott. Bays e il suo team hanno condotto uno studio clinico controllato randomizzato per confrontare l’effetto sulla pressione sanguigna del consumo di uva passa rispetto ad altri snack in 46 uomini e donne con ipertensione.

I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a snack su uvetta o snack commerciali preconfezionati che non contenevano uva passa, altra frutta o verdura, ma che avevano lo stesso numero di calorie per porzione, tre volte al giorno per 12 settimane.

Lo studio ha controllato le differenze individuali nella nutrizione e nell’attività fisica. Le analisi dei dati hanno scoperto che rispetto ad altri snack, l’uvetta ha ridotto significativamente la pressione arteriosa sistolica fino a 12 settimane. L’analisi all’interno del gruppo ha dimostrato che l’uvetta ha ridotto significativamente la pressione sanguigna diastolica media in tutte le visite di studio. Gli spuntini preconfezionati (compresi cracker e biscotti) non hanno invece ridotto significativamente la pressione arteriosa sistolica o diastolica.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post