Come Usare Il Sale Per Le Pulizie Di Casa

0
87

Il sale viene usato solitamente per condire gli alimenti, ma allo stesso tempo causa pressione alta e ritenzione idrica. Sarebbe quindi più proficuo utilizzare il sale per altri scopi, ad esempio per le pulizie della casa.

Il sale ha un costo basso quindi può rivelarsi utile e conveniente per scopi igienici e come sostituto di molti prodotti chimici spesso non molto salutari e persino costosi. Può essere utilizzato in svariati modi, sia per la pulizia degli ambienti, dei vetri, per eliminare macchie dai tessuti, scrostare le stoviglie e tanto altro ancora. Vediamo insieme come può essere utilizzato.

Se per caso avete un giardino avrete anche il fastidioso problema delle erbacce che crescono tra le fessure dei muri o del pavimento: basterà spargere un po’ di sale per eliminarne in maniera drastica la rinascita. Inoltre spargere sale nel vialetto di casa, quando piove o nevica, aiuterà a non scivolare ed evitare pericolose cadute.

Se avete il problema delle formiche in casa sappiate che basta mettere un po’ di sale nei posti dove maggiore è la presenza di formiche per allontanarle in modo definitivo. Inoltre il sale può essere utile per deodorare le scarpe ed eliminare l’eventuale umidità presente.

ThinkstockPhotos-483370175

Il sale per l’igiene della casa

Il sale grosso può rivelarsi un ottimo alleato per la pulizia della casa, per la pulizia di pavimenti, piastrelle e altre superfici dure, eccezion fatta per il marmo. Per la pulizia di una superficie mediamente sporca, sarà sufficiente usare un pugno di sale ogni 1,5 litri d’acqua calda: pulendo con uno strofinaccio, si otterranno pavimenti e piastrelle lucenti e senza aloni. Se le macchie fossero particolarmente difficili da eliminare si può aggiungere ad acqua e sale anche un pizzico di bicarbonato.

Se volete rendere più brillanti oggetti in bronzo, rame e argento preparate un composto di sale, aceto e farina in parti uguali e applicate dove occorre, lasciate agire per circa venti minuti, rimuovete con pennello e asciugate.

Inoltre il sale può rivelarsi un ottimo alleato per eliminare le macchie di vino dai tessuti: versate una manciata di sale sulla macchia, strofinate leggermente verso l’alto, lasciate agire per qualche minuto e poi risciacquate.

Questo minerale può essere usato anche per togliere le macchie di unto dalle stoviglie: sciogliete nel lavello due cucchiai di sale, lasciate in ammollo le stoviglie per 10 minuti e pentole e padelle risulteranno come nuove. In caso abbiate pentole o stoviglie in acciaio inox potete realizzare un composto a base di acqua calda (un litro) due cucchiai di sale e due di succo di limone.

E ancora, il sale può essere impiegato per rimuovere i residui della moka dalla caffettiera con una normale ebollizione che può essere ripetuta una volta al mese, ripetendo la procedura prima con il sale e poi con sola acqua per un perfetto risciacquo. Infine può essere un valido sostituto dell’acido per wc: mettete due pugni di sale in 3 litri di acqua calda, gettate il miscuglio nello scarico e potrete eliminare le incrostazioni al di sotto del livello dell’acqua del WC.