3 bicchieri di latte al giorno, un pericolo per le donne?

3 bicchieri di latte al giorno, un pericolo per le donne?

Il latte vi piace così tanto da non poterne fare proprio a meno? Badate bene alle dosi che consumate quotidianamente perché secondo una ricerca effettuata da studiosi dell’università di Uppsala in Svezia, le donne che bevono almeno 3 bicchieri di latte al giorno rischierebbero di morire nei prossimi 20 anni.

Secondo questa ricerca proveniente dal Nord Europa il latte nuocerebbe alla salute se consumato per lungo tempo in dosi maggiori ai tre bicchieri al giorno, soprattutto per quanto riguarda il gentil sesso.  Secondo gli scienziati svedesi la colpa sarebbe da attribuire al galattosio, uno zucchero presente nel latte, i cui composti causerebbero una reazione ossidante ed infiammante, quest’ultima in grado di colpire le ossa e la longevità delle donne.

Infatti in base a questa ricerca il latte non farebbe bene neanche alle ossa: sempre secondo la ricerca le donne che ne bevono troppo hanno maggiori probabilità di incorrere in fratture. Il dipartimento per l’agricoltura americano consiglia di bere 3 bicchieri al giorno di latte, ma in realtà gli studi su cui si basa tale affermazione non sono scientifici, e la ricerca svedese mostra l’esatto contrario.

Per rimediare alla carenze di calcio si possono assumere tranquillamente yogurt e formaggi, dove il livello di galattosio è decisamente più basso e il rischio di malattie ossee e cardiovascolari si riduce drasticamente.

Lo studio ha coinvolto 61.443 donne tra i 39 ed i 74 anni e 45.339 uomini tra i 45 ed i 79 anni. Il campione femminile è stato seguito per 20 anni e, nel corso di questo frangente di tempo, 15.541 donne sono morte e 18.252 si sono procurate fratture. I ricercatori hanno scoperto che chi beveva tre o più bicchieri di latte al giorno aveva quasi il doppio (1,93) di possibilità in più di morire durante i successivi 20 anni rispetto a chi ne consumava meno o non ne assumeva.

 

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post