Acido lattico, come smaltirlo con la dieta. Cosa devi mangiare per non avere dolori

Dopo una seduta d’ allenamento, l’acido lattico potrebbe scatenare dolori localizzati: cosa mangiare per non averli.

Acido lattico dieta evitarlo
Fisico (Foto di calibra per Pixabay)

L’acido lattico è prodotto dall’attiva anaerobica dei muscoli ed è un composto tossico. Sappiamo che il nostro organismo lavora ininterrottamente: quando ad esempio la richiesta di energia aumenta, l’ossigeno diventa insufficiente e alcuni processi metabolici si riducono.

Nel momento in cui si accumula l’idrogeno, l’acido lattico è un composto che serve per eliminarlo. Quando il livello di quest’acido è fin troppo alto, sopraggiungono i classici dolori muscolari a cui si aggiunge la fatica fisica.

Quando una persona è estremamente allenata, l’acido lattico viene rimosso dal corpo in pochissimo tempo. Se invece una persona comincia a fare un allenamento dopo diversi mesi, è probabile che sentirà un fastidio alquanto pesante.

Forse non tutti lo sanno, ma attraverso la dieta è possibile smaltire l’acido lattico: ci sono alcuni cibi che aiutano a prevenire i dolori.

Acido lattico, come smaltirlo con la dieta: cosa mangiare

Dopo una seduta d’allenamento, parecchie persone lamentano dolori muscolari e fastidi alle gambe e agli arti. Quando viene eseguito uno sforzo intenso, l’organismo produce una quantità maggioe di acido lattico che dovrà poi smaltire.

L’acido si manifesta con dolore e bruciore durante l’allenamento: vediamo cosa mangiare per ridurre il dolore e il fastidio.

Acido lattico cosa mangiare
Palestra (Foto di Pexels per Pixabay)
  • Quando si fa un allenamento, a causa dello sforzo eccessivo si hanno livelli troppo alti di acido lattico. Bere molta acqua aiuta a ridurre il dolore: l’acqua riesce ad eliminare le scorie e le cose tossiche in brevissimo tempo.
  • Per eliminare l’acido lattico bisogna mangiare la frutta ricca di potassio. Banane e albicocche sarebbero il top, perfetta anche la spremuta di limone.
  • Una cosa ideale sarebbe quella di assumere creatina: riduce il dispendio energetico, e così non viene prodotto un livello troppo alto di acido lattico.
  • Anche il magnesio vi aiuterà tantissimo e smaltirà le scorie: è presente in grandi dosi in cibi come mandorle e spinaci.
  • Il fegato ha un ruolo importante ed è responsabile dell’assorbimento di questa sostanza tossica. Per velocizzare questo processo, cercate di non mangiare cibi troppo pesanti e cercare di alimentarvi con alimenti ricchi di vitamine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Dieta dei 50 anni. Cosa mangiare e cosa evitare per mettersi in forma

Come avere fisico asciutto regole
Acqua (Foto di ExplorerBob per Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Cosa mangiare per avere un fisico asciutto: le regole da seguire

Non solo cibo: ci sono anche alcuni comportamenti che potrebbero facilitarvi la problematica. Se dopo uno sforzo o un allenamento vi sentite estremamente stanchi, fate un bel bagno caldo: l’acqua calda rilasserà i vostri muscoli e li renderà più tonici.

Molto importante è inoltre il ruolo dello stretching anche dopo un allenamento: non soltanto quindi come riscaldamento, ma anche come defaticante.