Cosa mangiare per avere un fisico asciutto: le regole da seguire

Il sogno di tutti è quello di avere un fisico asciutto: vediamo i trucchetti e le regole da seguire per ottenerlo. 

Come avere fisico asciutto regole
Gambe (Foto di Fotorech per Pixabay)

Quando si ha ritenzione idrica, i tessuti del nostro organismo restano fluidi e gli effetti sono devastanti: si hanno gonfiori (con dolori talvolta esagerati), si ha una rigidità delle articolazioni e soprattutto si assiste ad un aumento di peso.

Il ristagno dei fluidi si ha soprattutto in alcune zone del corpo come addome, cosce e glutei e tutti possono essere colpiti (non solo le donne, che rappresentano comunque la maggioranza). Questo fastidio è scatenato dalla temperatura (il troppo caldo), dall’alimentazione, dalla scarsa attività fisica e da predisposizioni genetiche.

Ovviamente la ritenzione idrica viene anche causata da patologie come insufficienza renale, ipotiroidismo e intolleranze. Generalmente questa condizione è però associata ad un pessimo stile di vita.

Se volete contrastare la fastidiosa ritenzione idrica e volete avere un fisico super asciutto, occorre seguire queste regole ben precise.

Come avere un fisico asciutto: le regole da seguire

Qualche volta può capitare che i vostri vestiti non sono più adatti per il vostro corpo: bisogna innanzitutto capire se state ingrassando o se il tutto dipende dalla ritenzione idrica.

Quando l’organismo trattiene i liquidi in eccesso si forma il classico edema che interessa quelle zone del corpo che sono solitamente predisposte alla deposizione del tessuto adiposo. Vediamo comunque le regole per avere un fisico asciutto.

Attenzione però: anche chi è magro/a può soffrire di ritenzione idrica.

Come avere fisico asciutto regole
Donna che pratica Jogging (Foto di Paulbr75 per Pixabay)
  • Lo sport fa bene sia al corpo che alla mente. Fare un’attività fisica regolare favorisce il metabolismo cellulare e mantiene in forma anche il sistema venoso. Facendo sport, si stimola anche la circolazione dei liquidi nell’organismo.
  • Aggiungere nel vostro regime alimentare alimenti ricchi di potassio come cavoli, rucola, patate, asparagi, broccoli, sedano, pomodori, carciofi e cipolle.
  • Sostituire il pane e il riso con il riso integrale.
  • Mangiare pesce azzurro almeno 2-3 volte a settimana: ricchi di acidi grassi Omega 3, riducono il livello di trigliceridi nel sangue e riducono il rischio di attacchi di cuore. Come se non bastasse, mantiene il sangue fluido.
  • Inserire le uova nel vostre regime alimentare, consumandole almeno una volta a settimana: contengono importanti acidi per il nostro organismo.
  • Limitare i dolci, cercando anche di ridurre il consumo di zucchero magari sostituendolo con il miele.
  • Condire gli alimenti con poco sale e cercate di cuocere i vostri cibi al vapore o al forno. Per ridurre l’apporto di sodio, cercate di sostituire anche i prodotti che solitamente acquistate in scatola.
  • La regola base non manca qui: bevete almeno due litri di acqua al giorno, stimolando la diuresi e favorendo l’espulsione dei liquidi in più.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Mangiare pasta la sera fa ingrassare? Quando e come mangiarla: cosa non sai

Come avere fisico asciutto regole
Acqua (Foto di ExplorerBob per Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Il detox esiste davvero? Ce lo spiega il chimico Dario Bressanini. Come smontare i falsi miti

Alcuni frutti sono davvero ‘miracolosi’: mangiandoli ritornerete in forma ed eliminerete i liquidi in eccesso. Il mirtillo, ad esempio, oltre ad essere un potente antiossidante favoriscono anche la riduzione dei liquidi.

L’ananas è dissetante e drenante e contiene la bromelina, un enzima che placa le infiammazioni e combatte la ritenzione idrica. Occhio a non consumarla cotta: quando si cuoce questo frutto, si eliminano le proprietà della bromelina.

Anche l’anguria combatte la ritenzione idrica ed è ricca di magnesio e di fosforo. Consumate questo fantastico melone rosso lontano dai pasti, altrimenti avrete difficoltà nella digestione.