Attenzione alle infiammazioni: cosa mangiare, cosa evitare

Attenzione alle infiammazioni: cosa mangiare, cosa evitare

Le infiammazioni sono un fenomeno comune che si manifestano in maniera più o meno grave. Prevenire e curare è possibile con l’alimentazione, oltre che con le medicine. Facendo attenzione a non trascurarle, onde evitare malattie più gravi, come l’ictus, il diabete, i problemi cardiovascolari, le intolleranze alimentari.

Ci sono alimenti che favoriscono e altri che alleviano i processi infiammatori o irritano più di altri l’intestino. “Non è chiaro se sia semplicemente l’effetto di alcuni cibi o se siano le modifiche sulla flora intestinale che l’alimentazione può indurre – ha spiegato a ‘Il Giornale’ Silvio Danese, responsabile del centro per le malattie infiammatorie croniche intestinali dell’ospedale Humanitas di Rozzano e docente di Humanitas University – ma è noto che una dieta ricca di frutta e verdura, con pochi carboidrati e pochi grassi, è associata a un tipo di flora intestinale meno soggetta alle infiammazioni rispetto a un regime alimentare con più grassi”.

Cosa bisogna mangiare per evitare infiammazioni all’intestino? Via libera a cibi ricchi di fibre e polifenoli, quindi frutti rossi e verdure, alle spezie come zenzero e curcuma, cereali integrali, olio di oliva, avocado, noci. Date ampio spazio ai cibi ricchi di Omega 3 e Omega 6, come ad esempio il pesce azzurro e la frutta secca, a patto di essere consumati con un rapporto di uno a cinque. Infatti gli omega 6, se assunti in quantità maggiori, possono provocare processi proinfiammatori.

I cibi da evitare sono quelli ricchi di grassi, che causano un innalzamento del colesterolo cattivo. “Sono grassi che si formano durante i trattamenti industriali degli oli vegetali e quindi possono trovarsi negli alimenti trasformati che li contengono come dolci confezionati, dadi da brodo, merendine e snack industriali”, ha spiegato il dott. Silvio Danese.

Da ridurre drasticamente il consumo di melanzane, patate con la buccia, pomodori, carne e insaccati, uova. Gli alimenti da evitare, invece, l’aglio, la cipolla, i peperoni con la buccia, il cioccolato, gli agrumi, la menta, le spezie piccanti.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post