Candele ornamentali fatte con i mandarini | Bellissime, profumate e semplici da fare

Le candele ornamentali con i mandarini si realizzano molto facilmente e sono un’idea molto carina per decorare e profumare l’ambiente. Bastano poche mosse per ottenere un effetto molto affascinante.

candele mandarini
Candele di mandarini (schaeresteipapier.ch)

I mandarini possono essere molto utili anche al di là dell’uso alimentare. C’è infatti un modo semplicissimo e molto interessante per utilizzarli: trasformarli in candele ornamentali. 

Si tratta di un’idea estremamente economica, che con pochi facili gesti ci permette di realizzare dei piccoli oggetti decorativi che svolgono anche una delicata azione di profumazione dell’ambiente.

Sfruttare elementi naturali per creare un’atmosfera calda e affascinante è un modo carino e anche divertente per arricchire la casa e donare un tocco in pieno tema invernale.

Trasformare i mandarini in piccole candele è un lavoretto che può risultare avvincente anche per i bambini, da fare insieme, certo con quelli più grandicelli, c’è pur sempre da accendere una piccola fiamma, i piccoli rischierebbero di bruciarsi.

Scopriamo allora in pratica come si fa, con le indicazioni passo dopo passo per ricavare piccoli lumini profumati con cui sembrerà di essere nel bosco.

LEGGI ANCHE: Biscotti morbidi cacao amaro e caffè: una vera tentazione per iniziare al meglio la giornata

Come fare le candele con i mandarini

La prima cosa da tenere a mente prima di iniziare con questa preparazione è scegliere mandarini che non siano di dimensione troppo piccola e che abbiano una buccia ben carnosa.

candele mandarini
Mandarini (Pixabay)

Dopo averli scelti con un coltellino appuntito bisogna tracciare una linea per tutta la circonferenza e incidere per tagliarli circa a metà. 

LEGGI ANCHE: Cinema e cucina: questi film li devi assolutamente vedere | Passerai un natale indimenticabile

Poi, con molta cura e delicatezza si passa a svuotarli, sempre usando un coltello affilato, facendo attenzione a non rompere la buccia.

Una volta eliminata la polpa da entrambe le metà si può scegliere se utilizzare la parte superiore come coperchio o usare entrambe le parti per formare delle candele.

In caso in cui si voglia realizzare una candela chiusa bisogna intagliare la metà che andrà posta sopra realizzando un piccolo buco al centro, meglio se intagliato delicatamente per esempio a forma di stella.

LEGGI ANCHE: Pandoro farcito, per non servire il solito dolce | La ricetta che non ti aspetti

Usando i filamenti interni rimasti nella buccia, sollevare quello più spesso facendolo diventare lo stoppino. Quindi versare un pò di olio d’oliva, impregnandovi bene lo stoppino.

Non rimane che accendere con un accendino o un fiammifero e dar vita così alla candela che via via che rimarrà accesa rilascerà un piacevolissimo profumo.

candele mandarini
Candele di mandarini (siciliaagrumi.it)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Coprire eventualemente con la calotta superiore intagliata e infine si può solo ammirare l’effetto che si è ricreato meglio se con le luci spente.  Una creazione semplicissima e naturale davvero molto graziosa da vedere.