Carciofi per cena? Dieci idee per cucinarli al meglio: come prepararli

Dieci simpatiche e gustose e facili ricette per cucinare al meglio i carciofi, uno degli ingredienti tipici della tradizione culinaria italiana.

10 modi per cucinare i carciofi
Carciofi in una terrina (foto da pexels-sena)

carciofi sono un ortaggio molto amato della nostra tradizione culinaria. Si tratta di un alimento molto versatile e che fa anche molto bene; ha infatti proprietà diuretiche, antiossidanti, ma anche depurative e di protezione del fegato.

Con i carciofi si possono creare piatti diversissimi, dagli antipasti ai secondi, senza dimenticare ai primi piatti. Oggi vedremo 10 semplici, facili, ma golose ricette per dei piatti deliziosi.

Come cucinare i carciofi, 10 idee deliziose

Dalla maniera più semplice possibile per cucinarli, a piatti più elaborati, vediamo, quindi, come cucinare i carciofi.

come cucinare i carciofi 10 idee
Carciofi cucinati in padella (foto di AdobeStock denio109)

Sono due i modi più semplici per portare in tavola i carciofi: servirli crudi all’insalata, con qualche scaglia di parmigiano e un filo di olio evo. L’altra ricetta facile è quella dei carciofi saltati in padella. In questo caso una volta puliti, tagliateli a spicchi e cuoceteli in padella con un filo di olio e aglio, magari aggiungendo brodo vegetale o un bicchiere di acqua per non farli bruciare. La cottura durerà in tutto 15 minuti.

Tra le 10 ricette non possono mancare i carciofi cotti in umido; quindi preparate un soffritto di aglio e olio, aggiungete i carciofi, lasciateli scottare per qualche istante. Proseguite aggiungendo la polpa di pomodoro e lasciate cuocere per circa 20 minuti. A piacere potete aggiungere capperi e pomodori secchi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Tortino di patate con cuore di carciofi, appetizer succulento

Altro metodo classico di preparazione, sono i carciofi ripieni, che potete preparare come preferito, con macinato di carne o mollica di pane con formaggi ed erbe aromatiche. Quindi disponete in pentola con acqua e fate cuocere (i tempi di cottura dipendono dal prodotto).

Classicissimi, invece, della tradizione romana sono i carciofi fritti, preparati con o senza pastella, l’importante è friggerli in olio ben caldo. Che cosa dire poi dei carciofi sott’olio? Preferite carciofi primaverili, quindi eliminate le foglie esterne e il gambo e poi cuocete in acqua bollente per 10 minuti. Lasciateli asciugare a testa in giù, infine conservateli in barattoli ricoperti di olio.

10 modi per cuocere i carciofi
Carciofi fritti (foto daAdobeStock di bellux)

Seguono i carciofi marinati; puliteli e passati in acqua e limone, si lasciano insaporire per un’ora con un’emulsione di olio, aceto, sale e timo o menta fresca.

Il carciofo poi può essere usato anche per preparare ottimi centrifugati e tisane. Infine, ci sono i carciofi al vapore, in questo modo si mantengono inalterate le proprietà dell’ortaggio e sono decisamente light.