Carenza di ferro, ecco i sintomi: evita assolutamente queste due bevande

Evita assolutamente queste due bevande qualora soffri di carenza di ferro. Ma quali sono i sintomi di tale patologia? Scopriamoli insieme.

carenza ferro sintomi
Carenza di ferro, ecco i sintomi (Canva)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Torta alle mele, la versione super light senza grassi e poche calorie. Da provare!
  2. Insalata di mare, la ricetta che porta a tavola il profumo autentico dell’estate
  3. Calamari ripieni al profumo di limone, un secondo piatto da leccarsi i baffi! Pronto in pochi minuti

Il ferro è un minerale indispensabile per il continuo della vita di ogni essere umano: tale sostanza infatti è deputata alla formazione dell’emoglobina, ovvero la proteina presente nei globuli rossi che permette il trasporto di ossigeno a tutti i tessuti.

Il quantitativo complessivo di ferro all’interno dell’organismo si aggira intorno ai 6 grammi per gli uomini ed ai 2 grammi per quanto riguarda le donne.

Una corretta alimentazione garantisce al nostro fisico l’apporto giusto durante l’arco settimanale ma al contrario ci sono alcuni cibi o bevande che bisognerebbe evitare.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Carenza di ferro, ecco i sintomi: evita assolutamente queste due bevande

Secondo un ultimo studio condotto dall’Istituto Superiore di Sanità, caffè e tè, due bevande che contengono grandi quantità di tannini, riducono in modo considerevole l’assorbimento del ferro.

tè caffè ferro
Tè e caffè (Canva)

Questo però avviene unicamente in concomitanza con cibi ricchi di ferro non-eme. Facciamo un esempio specifico: mangiando un hamburger e bevendo entro un’ora un caffè l’assorbimento di ferro scala al 39%.

La stessa cosa ma esponenzialmente maggiore accade con il tè: l’assorbimento di tale sostanza si riduce del 64%. L’ideale dunque sarebbe consumare tali bevande lontano dai pasti.

Carenza di ferro, ecco i sintomi rilevabili

Secondo quanto riporta l’NHS, ossia l’Istituto Sanitario Inglese, i sintomi rintracciabili rispetto ad una carenza di ferro sono i seguenti:

Qualora avvertiste la stragrande maggioranza di questi sintomi, il consiglio fondamentale che vi raccomandiamo è quello di ascoltare il parere accurato del vostro medico di base.

medico consulto carenza ferro
Consulto con il medico di base (Canva)

Se il medico risponderà affermativamente rispetto al vostro sospetto, con ogni probabilità vi fornirà degli integratori a base di ferro e modellerà la vostra alimentazione implementando maggiormente il ferro.