Cavolfiore Viola, Proprietà E Benefici

Cavolfiore Viola, Proprietà E Benefici
LA PREPARAZIONE

Se vi capita di vedere un cavolfiore viola dal vostro fruttivendolo non impressionatevi, non si tratta di ogm. Il cavolfiore viola è un incrocio tra cavolo, broccolo e cavolfiore comune. Il suo colore è dovuto alla presenza di carotenoidi e antociani, sostanze antiossidanti che sono in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e prevenire le infiammazioni.

cavolfiore viola

Esistono diverse varietà di cavolfiore viola, alcune delle quali sono prodotti nicchia coltivati da aziende biologiche, soprattutto in Sicilia dove viene chiamato “Il violetto di Sicilia”. Dato che il cavolfiore ha varietà precoci, invernali e tardive, si può trovare in vendita da ottobre a maggio.

Questo ortaggio ha numerose proprietà terapeutiche oltre a quelle antiossidanti, quindi utile per prevenire malattie tumorali. Grazie al contenuto di vitamina A e C, di fibre e selenio, il cavolfiore viola rinforza il sistema immunitario. Inoltre la presenza di antociani lo rende un alimento perfetto per chi soffre di pressione alta e per prevenire malattie cardiovascolari e l’Alzheimer.

Il cavolfiore viola può essere consumati sia cotto che crudo, condito con olio di oliva extra vergine e del succo di limone, o dell’aceto balsamico. Si abbina perfettamente con la pasta, come contorno, per la preparazione di zuppe e puree, oppure gratinato al forno. Inoltre grazie al suo caratteristico colore viola saprà dare un tocco scenografico alla vostra tavola.

Inoltre come tutti i cavolfiori anche quello viola è indicato per chi soffre di diabete, in quanto contribuisce a tenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. Il succo di cavolfiore contrasta raffreddore e influenza: bastano 2-3 cucchiai di succo di cavolfiore ottenuto con la centrifuga, diluito con acqua e miele per contribuire a far guarire prima le malattie da raffreddamento.

Contiene inoltre vitamina K, utile nei processi di coagulazione del sangue, vitamina E, ad azione antiossidante e protettiva delle membrane cellulari. Tra le proprietà più accreditate ci sono quella diuretica, lassativa e antireumatica.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post