Come fare il caffè correttamente, con la moka così non sbagli

In che modo bisogna procedere su come fare il caffè correttamente ed evitare di sbagliare preparazione. Così non falliremo mai.

Un caffè in corso di preparazione
Un caffè in corso di preparazione (Foto Canva)

Come fare il caffè correttamente? Può sembrare scontata come cosa, eppure ci sono alcuni passaggi che a volte vengono compiuti in maniera non adeguata. E come conseguenza di ciò si ha una bevanda troppo ristretta oppure troppo lunga. Cosa che potrebbe non andare incontro ai nostri gusti né dei nostri commensali.

Ed allora come fare il caffè correttamente? In questo discorso rientra anche la giusta quantità di zucchero da aggiungere. Un caffè può essere gustoso anche se preso amaro. In questo modo sarà possibile sentirne tutto l’aroma. Ma se proprio non possiamo farne a meno, allora non esageriamo con i cucchiaini.

Su come fare il caffè correttamente occorre dunque prestare attenzione ad alcuni dettagli, e magari riflettere su come sia il nostro modo di procedere. Così ci potremo rendere conto se stiamo già procedendo nel modo giusto. Quali sono i passi adeguati da tenere in riferimento?

Come fare il caffè correttamente, i trucchi e i segreti da seguire

Una moka sulla fiamma
Una moka sulla fiamma (Foto Canva)

Procediamo con la moka, ovviamente, che riesce a dare un risultato ben diverso rispetto alle ormai diffusissime cialde o capsule. Riempiamo il bollitore con dell’acqua fredda di rubinetto, arrivando fino alla misura indicata dalla valvola. Quindi applichiamo il filtro e riempiamolo con il caffè, creando una collinetta.

In genere è di aiuto aggiungere un cucchiaino/un cucchiaino in mezzo in più rispetto al numero di persone che berranno il caffè. Quindi, per due persone si richiede l’aggiunta di tre cucchiaini di caffè o poco più, e così via. L’importante sarà mettere nella macchinetta una quantità di caffè che non strabordi quando andremo a mettere il raccoglitore, che è la parte di sopra da avvitare.

LEGGI ANCHE: Non sai come chiudere le confezioni aperte? Il trucco che ti salva la vita

Facciamo attenzione anche a non applicare il raccoglitore lasciando del caffè nella sua guida, oppure tenderà a fuoriuscire quando l’acqua bollirà, macchiando l’esterno della moka proprio centralmente. La fiamma va settata al minimo. Più si aspetta per il caffè che sale e più quest’ultimo sarà buono.

LEGGI ANCHE: Pagano 500 euro per due bistecche. Lo scontrino scatena il caos, dov’è successo

Sappiamo tutti quando agire: quando inizieremo a sentire il caratteristico gorgoglio possiamo spegnere. C’è anche chi tiene il coperchio aperto proprio fino a quando il caffè non inizierà a salire. Prima di versare comunque diamo una mescolata con un cucchiaino, senza sfregare sul fondo del raccoglitore. In caso contrario rischiamo che possa avvenire una migrazione di materiali nella bevanda.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Con le caffettiere usate il caffè viene meglio. L’acqua poi non deve avere una concentrazione in eccesso di calcare al suo interno. Inoltre evitiamo di pressare il caffè quando andiamo a comporre la collinetta. Infine, per un caffè lungo dovremo superare l’indicatore della valvola quando mettiamo l’acqua. Se lo vogliamo ristretto invece mettiamone un po’ di meno.