Come risparmiare quando si cucina: il metodo infallibile quando si è ai fornelli

0
24
Come risparmiare quando si cucina: il metodo infallibile quando si è ai fornelli (Fonte foto: Pixabay)
Come risparmiare quando si cucina: il metodo infallibile quando si è ai fornelli (Fonte foto: Pixabay)

Come risparmiare quando si cucina: il metodo infallibile quando si è ai fornelli; scommetto che questo trucchetto non lo avete ancora provato

Come risparmiare quando si cucina: il metodo infallibile quando si è ai fornelli (Fonte foto: Pixabay)

Quante volte ci è capitato di lasciare la fontana aperta, o il gas acceso per troppo tempo? Quanto consumiamo mediamente quando siamo in cucina? Sicuramente non ci rendiamo conto di questi ‘numeri’ nel momento in cui siamo ai fornelli, però possiamo rendercene conto quando poi arriva mensilmente la bolletta di luce e gas, e lei ahimè è li pronta a ricordarcelo. Ecco che suona il campanellino d’allarme: dobbiamo fare attenzione! Ma più in generale, dobbiamo fare attenzione agli sprechi, chiudere la fontana quando non ci serve, e stare più attenti ai fornelli del gas. Come risparmiare quando si cucina? Vi spiego qui un trucchetto che potete adottare per ridurre al minimo l’uso dei fornelli quando preparate la pasta. Andiamo in cucina.

LEGGI ANCHE >> Acqua di cottura, come riutilizzarla: mille usi e trucchi utili

Come risparmiare quando si cucina: questo trucchetto non lo avete ancora provato

Se abbiamo necessità di fare attenzione alla bolletta, se siamo dediti al risparmio ed in generale agli sprechi, allora questo trucchetto che sto per svelare fa proprio per noi. Quando cuociamo la pasta ad esempio, c’è un tempo che prevede che l’acqua giunga alla temperatura di ebollizione e poi un secondo tempo che prevede la cottura della pasta. Tutto questo avviene in un tempo complessivo che varia dai 15 ai 20 minuti. Ma potremmo fare tutto questo anche in meno di 20 minuti seguendo questo piccolo trucchetto: una volta che l’acqua giunge ad ebollizione, caliamo la pasta e cuociamola per un tempo minimo di 2 minuti. Trascorsi i due minuti, spegniamo la fiamma e lasciamo la pasta nell’acqua bollente per 10 minuti al massimo 15. In questo caso, la pasta continuerà a cuocere nell’acqua che è ormai bollente. Trascorsi i 10 minuti assaggiate la pasta, potrete scolarla quando sarà al dente. E potete così proseguire con la vostra preparazione aggiungendo il condimento.

Per essere sempre aggiornato su trucchi e segreti della cucina: CLICCA QUI

SEGUICI ANCHE SUL NOSTRO PROFILO INSTAGRAM >> LO TROVI PROPRIO QUI