Così puoi conservare i fagiolini a lungo: provaci e vedrai

Salvaguardare la commestibilità degli alimenti è un passo fondamentale nella cucina: in tal caso andiamo a scoprire insieme come conservare i fagiolini a lungo per evitare di gettarli nell’immondizia dopo pochi giorni dall’acquisto.

come conservare fagiolini
Un cestino di fagiolini (antonytrivet da Pixabay)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Torta alle mele, la versione super light senza grassi e poche calorie. Da provare!
  2. Insalata di mare, la ricetta che porta a tavola il profumo autentico dell’estate
  3. Calamari ripieni al profumo di limone, un secondo piatto da leccarsi i baffi! Pronto in pochi minuti

Una delle prime regole che vige all’interno della cucina narra espressamente “Non gettare mai nell’immondizia alimenti che potrebbero essere ancora mangiati”.

Difatti si stima che solamente in Italia ogni cittadino getta nella spazzatura 65 kg di cibo all’anno. Si tratta di numeri esorbitanti poiché con un rapido calcolo possiamo osservare che sono 12 miliardi di kilogrammi di alimenti che sprechiamo nel nostro paese.

In tal caso la salvaguardia della commestibilità dei cibi diviene fondamentale: andiamo a scoprire insieme come conservare i fagiolini il più a lungo possibile. 

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Fagiolini, come conservare il legume: provare per credere

La prima opzione è sempre la più semplice: i fagiolini possono essere conservati comodamente nel frigorifero della propria abitazione.

frigorifero crema caffè bottiglia
Frigorifero (Canva)

È un metodo però che vale esclusivamente per il breve termine: essi possono essere custoditi in tale maniera solo per 3 o massimo 4 giorni. 

D’altro canto potremo anche riporli nel miglior amico del frigorifero: il congelatore. In questo caso però dovrete dapprima sbollentare in acqua i fagiolini.

In secondo luogo dovrete farli scolare per bene e disporli in una teglia. Infine non vi resterà che introdurre la teglia all’interno del freezer ed il gioco è fatto! I vostri fagiolini rimarranno intatti anche per diverse settimane. 

Il metodo dei fagiolini sott’olio

Per questa tecnica dovrete ripetere i passaggi operati in precedenza per il congelatore: bisognerà infatti sbollentare i fagiolini, farli raffreddare ed asciugarli per bene prima di iniziare le operazioni per metterli sott’olio.

Per la conserva è necessario però utilizzare vasetti con chiusura ermetica dato che non dovrà né entrare né uscire aria per forza di cose.

fagiolini sott'olio
Vasetti e barattoli con chiusura ermetica (Canva)

Dunque mettete in ogni vasetto uno spicchio d’aglio fresco insieme ai fagiolini. Ricoprite poi il tutto con olio di semi e chiudete ermeticamente con il coperchio.

Tenete dunque la conserva in un luogo fresco, asciutto e lontano da fonti dirette di calore. Un ultimo consiglio: se vi aggrada il sapore dell’aceto potrete aggiungerne qualche goccia insieme all’olio di semi per fornire un sapore più intenso ai vostri vegetali.

Gestione cookie