Come conservare gli gnocchi fatti in casa: 2 metodi facili e infallibili

0
35
conservare gnocchi, i metodi
Conservare al meglio i nostri gnocchi

Come conservare gli gnocchi fatti in casa: vi sveliamo due metodi perfetti ed efficaci per poter conservarli e gustarli quando si vuole

conservare gnocchi, i metodi migliori
Con questi metodi, i nostri gnocchi conserveranno consistenza, gusto ed anche la forma

 

Gli gnocchi fatti in casa piacciono a tutti. Il sapore, la consistenza ed il colore è completamente diverso rispetto a quelli che si trovano in commercio, magari pieni di conservanti. Oggi vi sveliamo due metodi veloci ed efficaci per conservarli in frigo ed in freezer per preservarne colore e consistenza. Scopriamo insieme come

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Gnocchi alla carbonara, l’idea gustosa e veloce: cremosi, golosi e vellutati

 

Conservare gli gnocchi: i metodi semplici per gustarli all’occorrenza quando si vuole

Se vogliamo realizzare noi degli gnocchi dal sapore rustico e fai da te, possiamo prepararne una grossa quantità e poi conservarli. Seguite questa guida per scoprire come fare

Conservazione in frigorifero: se abbiamo preparato una grossa quantità di gnocchi ma abbiamo intenzione di cucinarli nei giorni a seguire, prendiamo un contenitore ermetico e poggiamo alla base un po’ di farina. Con l’aiuto della mano, disponiamola su tutta la superficie e poi sistemiamo gli gnocchi cercando di non ammassarli. Copriamo interamente con pellicola per alimenti e poi chiudiamo con il tappo ermetico del contenitore. In questo modo, i nostri gnocchi anche dopo due giorni manterranno la morbidezza giusta per i nostri primi piatti.

Conservazione in freezer: possiamo anche decidere di congelare i nostri gnocchi creando dei sacchetti già porzionati pratici e comodi. Prendiamo una teglia bassa e larga e rivestiamola di carta forno. Appoggiamo i nostri gnocchi uno vicino all’altro senza attaccarli e poniamo in freezer per circa 4 ore. Passato il giusto tempo, i nostri gnocchi saranno diventati ben duri e congelati. Prendiamo dei sacchetti adatti appositi, poniamo all’interno 250 gr cadauno per ottenere una confezione per 2 porzioni e riponiamo in congelatore. Quando avremo voglia di gnocchi, usciamoli e buttiamoli direttamente in acqua salata.

Conservare gli gnocchi avanzati: se invece abbiamo preparato un pranzo o una cena abbondante e sono avanzati degli gnocchi, procediamo in questo modo. Sistemiamoli in un contenitore con coperchio ermetico, non bisogna mai conservare gli gnocchi in frigo scoperti. Le patate assorbirebbero eventuali batteri presenti in altri cibi. Poniamoli nel reparto più basso del frigo lontano da altri cibi, quando vorremo gustarli, mettiamoli in una teglia, irroriamo con dell’olio ed inforniamo per qualche minuto al massimo della potenza. In questo modo i nostri gnocchi riassumeranno consistenza e gusto!