Dieta di Angelina Jolie, un esempio da non seguire

Dieta di Angelina Jolie, un esempio da non seguire

Tempo fa Angelina Jolie ha perso una ventina di chili in poco tempo grazie ad una dieta rigida e probabilmente poco salutare, soprattutto se si protrae per oltre tre settimane.

Direte voi in cosa consiste questa dieta?

Andiamo a vedere di cosa si tratta, sottolineando e rimarcando che non vuole assolutamente essere un consiglio da seguire e ricordando che ogni dieta troppo rigida per perdere peso va seguita da un medico esperto.

La dieta di Angelina Jolie prevede di non mangiare cibi solidi per tre settimane, assumendo solo 600 calorie al giorno rispetto alle 2000 calorie che una donna dovrebbe assumere.

A rivelare la sua dieta shock è stata la rivista americana ‘In Touch’.

Questo drastico regime alimentare permette sì una celere disintossicazione ma può causare problemi gravi qualora venga protratta nel tempo.

Secondo indiscrezioni l’attrice americana ingeriva liquidi ogni due ore: acqua, minestrone e verdure frullate, tè e tisane.

Ovviamente serve una grande forza di volontà e ricordare sempre di non prolungare questa quasi digiuno per oltre tre settimane.

L’organismo potrebbe accusare problemi irreversibili. Non a caso per qualche tempo si è parlato di una possibile anoressia per Angelina Jolie.

Inoltre pare che la star del cinema abbia anche utilizzato una polverina naturale chiamata Nidora, che serve ad inibire l’appetito facendoti davvero provare la sensazione di sazietà prima del solito.

Inoltre, facilita lo scioglimento dei grassi nel corpo, permettendo di consumare solo l’equilibrata quantità minima di cibo consigliato ed evitando di eccedere con il cibo e facilitando così il tuo dimagrimento.

 

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post