Dieta Dukan, come dimagrire e mantenere il peso forma

Dieta Dukan, come dimagrire e mantenere il peso forma

La Dieta Dukan è frutto di 40 anni di studi e ricerche da parte del medico nutrizionista Pierre Dukan ed è strutturata in 4 fasi differenti, due per perdere peso, due per stabilizzare il peso forma ottenuto.

La dieta iperproteica Dukan è nota ormai per essere uno tra gli strumenti più efficaci al mondo nella lotta contro l’obesità.

 

Fase di attacco. La prima fase può durare da tre a dieci giorni e prevede una perdita di peso rapida ed una lista di 72 alimenti consentiti: tutti i tipi di pesce e frutti di mare, carni bianche e rosse, latticini magri, proteine vegetali, caffè, tè e tisane. Si può mangiare senza limiti di quantità, a patto di non dimenticare l’elemento base di questa dieta: la crusca d’avena, oltre che bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno.

Nella fase di attacco a colazione è previsto tè o caffè, yogurt magro con un cucchiaio di crusca d’avena oppure un uovo e un budino con latte scremato.

Prima di pranzo bisogna consumare uno yogurt magro o 100 g di formaggio fresco light.

A pranzo sono previsti 150 g pesce o petto di pollo alla griglia.

A metà pomeriggio uno yogurt magro e a cena 150 g di pesce o prosciutto o carni bianche. Nel corso della giornata bisogna compiere almeno 30 minuti di passeggiata a passo svelto.

Fase di crociera. La seconda fase dura fino al raggiungimento del peso forma e prevede l’alternanza di proteine e proteine e verdure, quindi un giorno si mangia solo proteine e un altro proteine + verdure senza limiti di quantità.

Si possono consumare asparagi, bietole, broccoli, cavolfiore, cetriolo, fagiolini, finocchio, funghi, melanzana, peperone, pomodoro, spinaci, valeriana, zucca e zucchina.

Gli alimenti vietati sono tutti i legumi e i farinacei, ma si può preparare pasta, pane e pizza in casa con farina di soia.

Fase di consolidamento. E’ la fase nella quale si consolida il dimagrimento avvenuto nelle due fasi precedenti e dove si può mangiare più liberamente, a patto che si mangi solo proteine un giorno alla settimana.

Dura 10 giorni per ogni kg perso nelle settimane precedenti e ogni giorno si dovranno consumare due cucchiai di crusca d’avena.

Gli alimenti vietati sono: pane bianco, frutta secca, banane, ciliegie, uva, formaggio di capra, patate fritte, prosciutto crudo con il grasso.

Fase di stabilizzazione. Si torna a mangiare liberamente qualsiasi alimento rispettando 5 semplici regole: assumere 3 cucchiai di crusca d’avena al giorno; fare 20 minuti di camminata al giorno; fare le scale sempre a piedi, evitando l’ascensore; mangiare con moderazione basando l’alimentazione su tutti gli alimenti delle fasi precedenti.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post