Non solo arance, fai il pieno di vitamina D con questi frutti

Una credenza comune errata valuta le arance come uniche fornitrici di Vitamina D. Andiamo a scoprire quale altri frutti ci concedono in gran misura questa sostanza.

vitamina d
Cibi con vitamina D (foto Instagram di nutri.flo)

LE RICETTE PIU’ BUONE DI OGGI:

  1. Frittata di asparagi selvatici: un piatto contadino antico e dal sapore incredibile
  2. Torta di mele 3 bicchieri in padella: fare un dolce non è mai stato così veloce
  3. La vera ricetta dello stoccafisso alla messinese: un piatto antico che piace a tutti

La vitamina D è una sostanza liposolubile, ovvero che si scioglie nei grassi. Ne esistono di due tipi in natura: la D2 (ergocalciferolo) di origine vegetale e la D3 (colecalciferolo) di origine animale.

Stiamo parlando di una vitamina speciale: se le altre vengono assunte solo tramite l’ingerimento di alcuni alimenti, questa viene prodotta in maniera autonoma dall’organismo tramite l’esposizione della pelle al sole.

È una sostanza poi indispensabile per la salute del corpo poiché favorendo il benessere dell’ossa, la sua scarsità nel fisico potrebbe causare artrite, osteoporosi e facilità nelle fratture.

Una credenza comune valuta le arance come le uniche in grado di fornire grandi quantità di Vitamina D ma si tratta di un falso mito. Andiamo a scoprire insieme quali altri frutti ne sono ricca fonte.

I benefici della Vitamina D

Prima di passare in rassegna come implementare all’interno della propria alimentazione questa sostanza, entriamo nel dettaglio andando a scoprire quali benefici fornisce all’organismo.

In primis favorisce il processo di mineralizzazione delle ossa favorendone la loro buona salute ed evitando patologie gravi.

In secondo luogo, essa è una delle principali risorse per innalzare le difese del sistema immunitario, facendoci evitare malanni di stagione e virus vari.

benefici vitamina d alimenti che contengono
Malanni di stagione (Mojpe da Pixabay)

Inoltre la vitamina D ha la capacità di modulare la risposta infiammatoria controllando il grado di attivazione di molte cellule del sistema immunitario e la produzione di fattori che intervengono nell’infiammazione.

Quali altri frutti oltre l’arance contengono la Vitamina D

In una classifica immaginaria troviamo sicuramente in un ottimo posizionamento le banane. Esse possono essere consumate in solitaria o magari frullate in un gustoso centrifugato.

Il frutto in questione contenendo anche potassio ci viene in soccorso per la buona salute delle ossa ma riesce anche a favorire in modo perfetto la digestione.

In seguito abbiamo un frutto molto comune ma che fa davvero bene all’organismo: la mela. Anch’essa è ricca fonte della sostanza in questione.

Qualora non vi aggradasse troppo il suo sapore, vi consigliamo di frullarla e utilizzarla come condimento per una ricca insalata estiva. Il suo gusto svanirà tra i tanti.

Un’altra posizione è conquistata senza dubbio dall’anguria. Ottima per l’idratazione del nostro corpo, contiene moltissima Vitamina D.

Vitamina D quali frutti contengono benefici
Anguria tagliata a metà (congerdesign da Pixbay)

Infine è impossibile non citare la papaia: un frutto esotico non molto utilizzato qui in Italia che però consente l’ingresso nel nostro organismo di innumerevoli quantità di Vitamina D.

Si può consumare in mille modi differenti, sia da sola sia sotto forma di succo, oppure come condimento per la tua insalata. Fa bene anche alla pelle e alla digestione.