Gli alimenti utili per dimagrire dopo Capodanno

Gli alimenti utili per dimagrire dopo Capodanno

 

Da Natale all’Epifania la gran parte degli italiani ha messo in media due chili in più di peso a causa delle grandi abbuffate di cibo e dolci e dal maggior consumo di alcolici. Basti pensare che in Italia sono stati consumati, secondo le stime di Coldiretti, “cento milioni di chili tra pandori e panettoni, sessantacinque milioni di bottiglie di spumante, tonnellate di pasta, 6 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo vicino ai 4,8 miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno, senza contare il boom finale dell’Epifania”.

A rendere più facile l’aumento di peso una vita maggiormente sedentaria, con la sospensione delle attività sportive e un maggior lasso di tempo trascorso a tavola con parenti e amici. Adesso con l’inizio del nuovo anno mettersi a dieta è quasi un obbligo morale (oltre che fisico). Questo non significa digiunare e sottostare a diete drastiche, ma solo ricorrere a pasti più leggeri, ricchi di frutta e verdura, e a un maggior consumo di acqua e tisane.

Per dimagrire bisogna disintossicare l’organismo e di conseguenza ricorrere a frutta e verdura di stagione: arance, mele, pere e kiwi mentre per quanto riguarda le verdure quelle particolarmente indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote. “Tutte le insalate e le verdure vanno condite – sottolinea la Coldiretti – con olio d’oliva, ricco di tocoferolo, un antiossidante che combatte l’invecchiamento dell’organismo e favorisce l’eliminazione delle scorie metaboliche, e abbondante succo di limone che purifica l’organismo dalle tossine, fluidifica e pulisce il sangue, è un ottimo astringente e cura l’iperacidità gastrica”.

Le arance sono una preziosa fonte di vitamina C, utile per alzare le difese immunitarie e contrastare l’influenza, oltre che per combattere l’azione nefasta dei radicali liberi. Le mele sono utili per combattere eventuali attacchi di diarrea e regolare i livelli di colesterolo nel sangue, con conseguenti benefici per la salute del cuore. Le pere sono utili per chi soffre di stipsi. I kiwi sono ricchi di vitamina C, fosforo e potassio sono particolarmente indicati per migliorare il funzionamento dell’intestino, i semini neri in esso contenuti, infatti, ne stimolano le contrazioni.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post