Gli Effetti Benefici Del Caffè

Gli Effetti Benefici Del Caffè
LA PREPARAZIONE

Il caffè fa bene? Il caffè fa male? Cerchiamo di fare una chiarezza una volta per tutte: come qualsiasi altra sostanza o cibo un uso moderato non può che fare bene. Solitamente la dose giornaliera media da non superare è di 4 o 5 tazzine, oltre le quali rischia di divenire più nocivo che salutare per il nostro organismo.

ThinkstockPhotos-122477019

Ma oggi non vogliamo parlare delle controindicazioni della caffeina (insonnia, aritmia, ecc), ma degli effetti benefici sul nostro organismo, e non sono pochi!

Il caffè non solo è un “obbligo” per milioni di persone, soprattutto al mattino, prima di poter affrontare una giornata lavorativa ed energicamente dispendiosa, con un effetto quasi istantaneo sul miglioramento della concentrazione e delle prestazioni fisiche. La caffeina rilascia nel cervello dopammina e noradrenalina, il neurotrasmettitore dell’adrenalina, migliorando le funzioni cognitive e la memoria.

Ma non è solo “risvegliante”: infatti il caffè è ricco di antiossidanti come vitamina B2, magnesio, manganese, ecc. Gli antiossidanti contenuti in questa celebre bevanda sarebbero anche maggiormente assorbiti dal nostro corpo rispetto a quelli che si trovano in certi alimenti come frutta e verdura.

Il caffè contribuisce alla salute del fegato, aiutandolo a smaltire alcol e fruttosio e diminuendo il rischio di cirrosi e tumore. Diminuisce i rischi di diabete di tipo 2, Parkinson e Alzheimer. Inoltre è in grado di contrastare la ritenzione idrica e quindi può rivelarsi utile per combattere la cellulite, in quanto stimola l’organismo ad eliminare le cellule adipose.

Come se non bastasse il caffé rende più felici: secondo uno studio del National Institute of Health, chi beve 4 o più tazze di caffè ha minori probabilità di sentirsi depresso rispetto a chi non ha mai bevuto caffè o lo beve molto di rado. Un altro studio, che ha monitorato oltre 200.000 persone, ha stabilito che gli abituali consumatori di caffè hanno molte meno probabilità di arrivare a gesti estremi legati alla depressione, come i tentativi di togliersi la vita.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post