Gli effetti sul corpo della dieta vegetariana

Gli effetti sul corpo della dieta vegetariana

Diventare vegetariani è più una scelta etica che salutare, altrimenti non si spiegherebbe perché tutti i nutrizionisti e gli alimentaristi non siano tali. Di certo apporta dei benefici alla salute e all’ambiente, ma a patto che sia un regime alimentare equilibrato e coordinato con un esperto. D’altronde molte persone che hanno seguito per un periodo di tempo più o meno lungo una dieta priva di carne è ritornata sui suoi passi dopo un certo periodo. Ma in pratica cosa succede all’organismo quando si diventa vegetariani?

Vediamo alcune conseguenze sul corpo:

1. Effetti sulla pelle – La cute diventa più luminosa, meno opaca e gonfia. Infatti un maggior consumo di frutta e verdura aumenta l’apporto di vitamina A, C e di acqua, che consente al collagene di migliorare l’elasticità della pelle. La vitamina C è essenziale per la produzione di collagene. La troviamo in arance, limoni, kiwi, pompelmo, ananas e altri frutti. Questo tipo di frutta contiene anche antiossidanti che rallentano la formazione delle rughe.

2. Effetti sui capelli – i benefici sui capelli sono minimi, anche perché i capelli forti spesso dipendono da fattori ereditari. Ma è pur vero che il maggior consumo di frutta e verdura può rendere unghie e capelli più forti e lucenti. Ad esempio le verdure a foglia verde sono caratterizzate da un alto contenuto di ferro, nutriente essenziale per rafforzare e favorire la crescita dei capelli. Per questo motivo si consiglia di portare a tavola bietole, cavoletti di Bruxelles, spinaci e rucola.

3. Effetti sul metabolismo – Eliminare cibi animali e carboidrati raffinati permette di limitare il metabolismo altalenate. Ma solitamente in una dieta vegetariana i carboidrati non vengono eliminati, quindi l’effetto sul metabolismo resta pressochè invariato. Per un metabolismo maggiormente dinamico e reattivo si consiglia di fare attività fisica regolarmente.

4. Effetti sull’energia – Una dieta vegetariana garantisce una migliore idratazione e migliora i livelli di energia, grazie all’apporto di proteine. Ad esempio una colazione a base di arance, con l’aggiunta di cannella e zenzero in polvere e con un poco di miele vi darà una gran carica per affrontare alla grande gli impegni della giornata. Se vi sentite stanchi e pure un po’ smemorati mangiate un paio di mandorle al giorno, vi aiuteranno a mantenere alta la concentrazione e a incrementare le funzioni cognitive.

5. Effetti sul peso – Chi segue una dieta vegetariana non necessariamente dimagrisce, in quanto i carboidrati non vengono e non devono essere eliminati. Anche chi non mangia alimenti di derivazione animale può essere in sovrappeso o addirittura obeso.

 

Condividi sui social
Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post