Gli errori più comuni durante la dieta

Gli errori più comuni durante la dieta

Perdere i chili di troppo è il sogno di tantissime persone, spesso seguiamo le diete più strane o alla moda, quella che leggiamo sui giornali o sui siti o quella consigliata da un dietologo di fiducia. Ma a lungo andare possono rivelarsi vane o controproducenti, efficaci solo a breve termine, per poi svanire con il trascorrere delle settimane.

Di seguito alcune cause che possono vanificare tutti i nostri sforzi e la nostra buona volontà.

Fattore tempo – Non esistono diete miracolose di una settimana che durino nel tempo. Le diete migliori e più efficaci sono spalmate nell’arco di mesi, a volte di qualche anno se i chili di troppo sono molti. Se seguite un regime alimentare ipocalorico per una decina di giorni è molto probabile che presto sarete tentati dal ritornare alle vecchie abitudini a tavola, causando un effetto contrapposto, cioè mettere più chili di quanti ne avete persi. Una buona dieta richiede tempo e costanza, un po’ di sacrifico, ma i risultati saranno più che soddisfacenti.

Fame – L’ideale sarebbe soddisfare il fabbisogno calorico giornaliero senza andare al di sotto. Spesso la fretta di perdere peso ci spinge a mangiare meno del dovuto, ma in questo modo prima o poi non riuscirete a reggere alle tentazioni e, una volta che ci sarete ricascati, diventerà più facile sgarrare. E ogni sforzo precedente sarà vanificato!

Occhio ai carboidrati – Quando si comincia una dieta fai da te la prima cosa che facciamo e diminuire drasticamente o eliminare i carboidrati. In un primo momento potrete anche vedere gli effetti benefici di questa scelta, ma poco dopo vi ritroverete dinanzi ad effetti collaterali quali debolezza e un senso di nausea. La scelta più saggia è di scegliere i carboidrati più giusti, quindi pane e pasta integrali, introdurre l’avena e dare ampio spazio a frutta e verdura di stagione, possibilmente biologiche.

Attività fisica equilibrata – Quando si affronta una dieta bisogna abbinare anche una giusta attività fisica. Inutile sacrificare sudore e lacrime a tante ore di sport pur di perdere peso. Meglio prendere l’abitudine di camminare a piedi almeno un’ora al giorno, salire e scendere le scale senza ascensore, oppure pedalare, fare qualche flessione sulle braccia ed esercizi per gli addominali, in modo tale da svegliare il metabolismo basale e favorire lo smaltimento della massa grassa a favore della magra.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post