Insetti, sai che li stai già mangiando?| La lista che ti stupirà

Si parla molto dell’introduzione di insetti nell’alimentazione. In realtà già da tempo capita di mangiarli senza saperlo. Ecco l’elenco dei cibi in cui si trovano.

insetti nei cibi
Insetti nei cibi (AdobeStock)

Nelle ultime settimane, dopo che la Commissione Europea, lo scorso 3 gennaio, ha dato l’apporvazione per  l’immissione sul mercato della polvere parzialmente sgrassata di Acheta domesticus, chiamato anche grillo domestico, è scoppiata la polemica tra favorevolie  contrari e l’argomento è in cima agli interessi di moltissime persone.

Certamente, per quanto riguarda la scelta di mangiare insetti c’entra anche un fattore culturale, per cui la nostra società non è abituata a farlo e anzi, il rifiuto in tal senso è ampiamente netto.

C’è il timore su eventuali rischi che potrebbero essere causati alla salute oltre ad un’ avversione istintiva da parte di molti.

In realtà però, anche senza saparlo, ci ritroviamo a mangiare insetti contenuti in diversi alimenti che compriamo comunemente al supermercato.

Il  Centro per lo Sviluppo Sostenibile e dall’Università Iulm di Milano ha fatto uno studio al riguardo e ha riscontrato che gli italiani ogni hanno si ritrovano a mangiare almeno 500 grammi di insetti senza nemmeno esserne a conoscenza.

In quali cibi si trovano gli insetti che mangiamo già

La lista dei cibi in cui sono presenti tracce di questi animaletti che non ci si apetterebbe mai di mangiare o di aver già mangiato negli anni è abbastanza composita.

insetti nei cibi
Alchermes (AdobeStock)

LEGGI ANCHE: Sei a dieta e non sai cosa mangiare? | Ecco alcune minestre buonissime

Si va dalle bevande ai surgelati per arrivare pure al cioccolato. I modi in cui gli insetti arrivano negli alimenti avvengono per diversi processi.

In alcuni casi ci sono insetti che vengono inseriti nel cibo durante il processo di lavorazione. Le uova di mosca, per esempio, possono essere presenti nei succhi di frutta, ma ci sono anche casi di  larve che possiamo trovare nei piselli e nella verdura congelata.

LEGGI ANCHE: Caffè e cannella appena svegli, il mix per dire addio ai malanni

Un altro elemento molto diffuso che è presente nei succhi di frutta come l’aranciata rossa, ma anche nei bitter, in liquori come l’Alchermes o in caramelle di colore rosso e simile, è l’ estratto di cocciniglia, che serve come colorante.

Identificato con il codice E120 o con la dicitura “acido carminico”, è riconoscibile proprio perché l’indicazione è riportata sulla confezione.

LEGGI ANCHE: Masterchef Italia, una star del programma ha perso la stella Michelin

L’estratto è riacvato dall’essiccazione al sole delle cocciniglia e proviene da paesi come il Perù o le Canarie. Dalla CNN arriva l’annuncio secondo cui nel cioccolato da 100 grammi ci sarebbe una una media di 60 o più frammenti di insetti. 

Presenza a cui nessuno a mai pensato e che non ci si sarebbe mai aspettati di sapere. Anche passate di pomodoro, yogurt e insalate sembra non siano esenti da queste presenze.

insetti nei cibi
Insetti nei cibi (AdobeStock)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Niente di completamente nuovo quindi, destinato comunque a far ancora parlare e discutere, gettando nell’allarme o no, ma in fondo, anche chi è convinto che non li mangerebbe mai, lo ha fatto e da molto tempo ormai.