La dieta della curcuma per perdere peso velocemente

La dieta della curcuma per perdere peso velocemente

La curcuma è la radice della pianta omonima, conosciuta da 5.000 anni per le sue proprietà terapeutiche, come spezia e colorante. Inoltre è stato attestato che può rivelarsi molto utile per dimagrire oltre ad essere uno dei migliori alimenti antiossidanti al mondo, capace di contrastare l’azione dei radicali liberi e prevenire il rischio tumori.

Vediamo insieme in cosa consiste questa dieta della curcuma.

Questa spezia orientale ha la capacità di tenere a freno l’appetito e invogliare a mangiare meno, soprattutto i soggetti colpiti da fame nervosa. Aiutando il lavoro di organi come intestino, fegato e reni, la curcuma favorisce la depurazione dell’organismo, condizione fondamentale per dimagrire.

Molto importante è l’azione della curcuma nel ridurre l’assorbimento degli zuccheri e nel contrastare i ristagni responsabili della cellulite. Senza dimenticare che il regolare consumo di questa spezia aiuta a far abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.

Vediamo insieme un esempio di menù settimanale della dieta della curcuma, ricordando che la dose massima consigliata è di due cucchiaini al giorno.

COLAZIONE: Caffè d’orzo con 10 cl di latte scremato; una tazza di tè verde; una spremuta d’arance e 4 biscotti integrali; un frutto.

SPUNTINO: Una mela o una pera e 3 noci; un frullato con ananas, banana e un po’ di curcuma.

PRANZO: 70 grammi di spaghetti al pomodoro (o 100 grammi di zuppa di lenticchie 0 50 grammi di riso integrale e curcuma); 200 grammi di finocchi cotti a vapore (o insalatona mista); una fetta di pane integrale

SPUNTINO: Uno yogurt oppure un pacchetto di crackers di soia.

CENA: insalata di uova sode, 50 grammi di pane integrale e una mela cotta; oppure una vellutata di fagioli e 200 grammi di spinaci lessati; oppure Una porzione di sgombro con patate e verdure al forno; oppure un petto di tacchino con patate alla curcuma

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post