Su quale lato dormire dopo aver mangiato? La scienza è chiara a riguardo, non ci sono alternative

Dopo mangiato capita spesso di sentirsi assonati, ma è necessario prestare attenzione alla posizione che si assume per dormire per non appesantirsi.

Dormire su che lato dopo mangiato
Dormire (Foto di Andrea Piacquadio da Pexels)

Sonnolenza e desiderio di dormire. Dopo i pasti capita spesso di sentire la necessità di riposarsi e sdraiarsi per concedersi una pennichella. Per il sapere antico tramandato dai monaci addormentarsi per dieci minuti dopo pranzi e cene è un toccasana per la salute, aiutando a processare al meglio i cibi.

Tuttavia nel tempo è emerso dagli studi della medicina ayurvedica quanto sia importante prestare attenzione su quale lato si scelga per fare il riposino.

Sdraiarsi dopo in pasti in modo scorretto potrebbe minare la digestione portando a risvegliarsi appesantiti, ancora più stanchi di prima. Questo sonno potrebbe non portare al tanto agognato riposo: niente batterie ricaricate e anche mal di stomaco se si sceglie il lato sbagliato su cui appisolarsi.

Su quale lato dormire dopo i pasti

Per effettuare sonnellini post pasto rigeneranti da evitare in modo categorico il dormire a pancia in giù, posizione che potrebbe compromettere la digestione nella sua interezza.

Dormire meglio
Dormire (Foto di Claudio_Scott da Pixabay)

Altra modalità da evitare è quella a pancia in su, in quanto non aiuterebbe il sistema gastrointestinale.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Insonnia, 11 cibi che aiutano a dormire meglio e a combattere i risvegli notturni

Sconsigliato anche il lato destro, ideale invece per chi ha problematiche cardiache, prediligendo al suo posto quello sinistro.

In questa posizione infatti viene facilitato il drenaggio linfatico, si eliminano le tossine e si aiuta il processo di digestione in generale. In particolare contribuisce ad aiutare il movimento degli scarti nell’apparato digerente verso il colon.

Questa modalità aiuterebbe non solo l’intestino, ma anche pancreas e milza.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Cosa mangiare per dormire meglio, l’aiuto arriva dalla natura

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @haccpsystemgroup

Dormire sul lato sinistro è inoltre indicato per le donne in gravidanza, in quanto aiuta il sistema cardiovascolare evitando che si crei ancora più pressione nell’utero. Inoltre questa posizione è un alleato per chi russa, permettendogli oltre che processare gli alimenti in modo ottimale, anche di respirare meglio.