L’erba mate: proprietà benefiche e controindicazioni


L’erba Mate è una pianta originaria del Sud America dalle proprietà altamente benefiche.

ThinkstockPhotos-467606834

 

Cresce principalmente in Paraguay, Argentina e Brasile e sin dall’antichità è stata utilizzata per le sue proprietà curative, stimolanti nutrizionali. Dalle foglie si ricava un infuso ricco di antiossidanti e vitamine, ma è bene precisare che è sconsigliata a chi soffre di tachicardia, ipertensione e insonnia.

Dopo aver sottolineato le poche controindicazioni ecco le sue qualità benefiche: favorisce la diuresi e purifica l’organismo con l’espulsione delle tossine; favorisce la concentrazione e stimola l’attività neuronale; è un ottimo antiossidante capace di neutralizzare i radicali liberi; possiede proprietà dimagranti, sebbene questo aspetto non sia confermato scientificamente, ma di certo riduce la sensazione dell’appetito.

Protegge la salute dell’apparato cardiovascolare; è un ottimo energizzante, specie per chi pratica attività sportive, grazie alla presenza di vitamine B1, B2, C, beta carotene e altri numerosi amminoacidi; favorisce uno stato di calma e benessere ed è un buon digestivo.

Da diversi anni l’erba mate si trova anche nel Vecchio Continente ed è possibile acquistarlo nelle migliori erboristerie o nei negozi del commercio equo-solidale. Viene venduto come infuso o sotto forma di pastiglie. Vi consigliamo di seguire le indicazioni riportare sulla confezione o, ancora meglio, consultare il vostro medico di fiducia

Tags:





Altre Ricette Buonissime

Commenta