Limoni, come pulirli al meglio per non portare in tavola una sostanza rischiosa

I limoni sono ottimi da utilizzare in cucina per svariate ricette, ma sono comodi anche per pulire o fare da repellente. Ma siete sicuri di saperli pulire al meglio?

come eliminare cera sui limoni
Cesto di limoni (foto da pexels di quintin-gellar)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Il limone è uno dei frutti più conosciuti, apprezzati ed utilizzati della cucina mediterranea soprattutto se si tratta della nostra. Li si può utilizzare per condire la pasta oppure per creare dei deliziosi dolci, ma anche un buon e particolare pesto.

Questi agrumi si possono utilizzare come repellente contro le zanzare o per pulire tessuti e superfici, e non si butta via nulla perché le foglie possono essere utilizzate per fare infusi e cucinare al cartoccio il pesce, per esempio.

Insomma, dei limoni si può fare mille usi e più, ma siete sicuri di pulirli al meglio? Di seguito vi spieghiamo bene come fare, per evitare di postare in tavola sostanze che possono essere pericolose.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Come pulire la buccia dei limoni

Se non si tratta di limoni biologici e dobbiamo utilizzare per un qualsiasi motivo culinario la buccia dei limoni, è importante fare attenzione alla pulizia di questa, perché può contenere sostanze anche tossiche.

come pulire la buccia dei limoni
Limone in acqua (foto da pexels di jamal-yahyayev)

Quando si ha che fare con limoni trattati, quindi, bisogna fare attenzione. Spesso infatti sono rivestiti da una patina di cera aggiunta per dare loro un colore più acceso, ma anche per far si che durino più a lungo.

È quindi importante eliminare bene la cera prima dell’utilizzo in cucina del limone, perché il rischio può essere quello di ritrovarsi tracce di questa sostanza non commestibile nel cibo. Ma quali sono le tecniche per pulire al meglio i limoni?

Innanzitutto, possiamo utilizzare il microonde: basta posizionarlo per una decina di secondi all’interno e avviarlo alla massima potenza. Quindi lavarli sotto acqua corrente ed, infine, asciugarli con un panno. In questo modo ogni traccia di cera sarà definitivamente eliminata.

E se non si ha a disposizione il microonde, come si può fare? Niente paura c’è una soluzione per tutto.

come pulire i limoni
Limone asciugato con un panno (foto da pexels di shvets production)

Chi non ha il microonde può utilizzare dell’acqua bollente; quindi per comodità disponete i limoni in uno scolapasta e da parte portate a bollore abbondante acqua. Una volta pronta, versatela sui limoni e questa farà sciogliere la cera presente. Anche in questo caso poi, i limoni andranno lavati sotto acqua corrente e asciugati con uno strofinaccio pulito.

Ultima tecnica utile per pulire la buccia è quella di diluire dell’aceto con dell’acqua; basta mescolare questi due ingredienti e spruzzare sulla buccia che poi andrà prima strofinata e poi pulita con un panno pulito.