More, perchè mangiarle? Proprietà e benefici di questo frutto di stagione

Le more, piccoli frutti deliziosi maturi ad agosto- settembre. Scopriamo le proprietà e i benefici di questo frutto. Ecco perchè mangiarle.

more
foto Pixabay

Le more sono piccoli frutti commestibili, prodotti dalla Rubus ulmifolius, pianta perenne arbustiva della famiglia delle Rosaceae.

Le more compaiono nei mesi di Agosto e Settembre e sono caratterizzate da un sapore dolce ed allo stesso tempo acidulo, assumono un colore nero-viola lucido a fine maturazione e sono famose per essere fonte di antiossidanti, perché contengono grandi quantità di antocianine e flavonoidi, sostanze in grado di contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento dell’organismo.

Contengono pochissime calore e sono ricche di sali minerali come: fosforo, magnesio, potassio, sodio, selenio zinco e rame; inoltre contengono vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C ed E.

Le more, proprietà nutrizionali e benefici

Le more sono una vera e propria fonte di antiossidanti, ideali per ridurre lo stress, combattere i radicali liberi e per proteggere l’organismo dai danni ossidativi dell’invecchiamento e di eventuali malattie future. Inoltre, aiutano ad aumentare le difese immunitarie del corpo, grazie all’alta concentrazione di minerali e vitamine, rafforzando così gli organi interni.

more
foto Pixabay

Le more di rovo hanno anche effetti diuretici e depurativi sul nostro corpo, ripuliscono i reni, ci aiutano ad eliminare tossine e liquidi in eccesso e sono molto indicate anche per rafforzare le ossa, grazie alla presenza di calcio e magnesio, quindi ottimi sia per i bambini in fase di crescita, sia per anziani che, con l’età, presentano problemi articolari.

Potrebbe interessarti anche -> Come arrostire i peperoni al microonde: saranno impeccabili

Sono inoltre ricche di fibre solubili di origine vegetale, perfette per l’apparato digestivo, e per chi non lo sapesse, le parti della pianta della mora (foglie, fiori, radici, ecc,) sono spesso utilizzate nella preparazione di rimedi naturali come decotti e tisane, per curare disturbi intestinali ed infiammazioni.

In ultimo, le more selvatiche contengono la vitamina B9 conosciuta anche col nome di acido folico, una sostanza fondamentale nei primi mesi di gestazione, perché aiuta la formazione e la crescita del feto. Inoltre, per una mamma in attesa è utile consumare more per contrastare i tipici disturbi della gravidanza come: infiammazioni, irregolarità intestinale, mancanza di drenaggio dei liquidi, stipsi.

Potrebbe interessarti anche -> Damiano Carrara festeggia il compleanno così. Regalo inaspettato ai fan