Spaghetti pomodorino e parmigiano, più semplici e buoni di così davvero non si può

Gli spaghetti ai pomodorini e parmigiano sono forse il piatto simbolo nel mondo della cucina italiana e in effetti più buono e semplice di così un primo piatto non c’è.

spaghetti al pomodoro
Spaghetti al pomodoro (foto da Adobestock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Una delle scene più iconiche del cinema italiano è quella in cui un Totò super affamato nascondeva in tutte le tasche possibili del suo completo gli spaghetti al pomodoro che gli erano stati recapitati. La pellicola era “Miseria e nobiltà” ed era anche il simbolo dell’Italia più semplice ma anche povera che perdeva il controllo difronte ad un piatto di pasta al pomodoro.

In effetti, pensandoci, gli spaghetti al pomodorino fresco e magari con un po’ di parmigiano sono il vero simbolo fotografico della cucina italiana nel mondo. Del resto un primo piatto più semplice e più buono di così davvero non esiste.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Spaghetti al pomodorino fresco

La ricetta è estremamente veloce e tutti ne andranno ghiotti, si tratta di un piatto povero ma che sa salvare un pranzo o una cena in caso di frigo vuoto. E l’ottimo risultato è sempre garantito.

sugo fresco di pomodorini
Pomodorini tagliati a metà (foto da pexels di noelle otto)

INGREDIENTI

  • 350 g di spaghetti
  • 200 g di pomodorini
  • 1 spicchio di aglio
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • Sale qb.
  • Basilico qb.
  • Olio extra vergine di oliva qb.

PROCEDIMENTO (circa 10 minuti)

Per poter preparare gli spaghetti al pomodorino e formaggio iniziate dai protagonisti, i pomodorini appunto; lavateli e tagliateli poi a pezzettini molto piccoli e metteteli un attimo da parte.

In una padella giro di olio extra vergine di oliva e aggiungetevi l’aglio che lascerete soffriggere per qualche minuto a fiamma dolce. Una volta dorato, aggiungiamo i pomodorini, alziamo la fiamma e facciamoli cuocere per non più di 5 minuti e avendo l’accortezza di mescolare spesso di modo che non si attacchino alla padella.

Nel frattempo acqua in pentola e al bollore calate gli spaghetti e lasciateli cuocere il tempo necessario riportato sulla confezione.

cottura degli spaghetti
Spaghetti in cottura (foto da pexels di jéshoots)

Scoliamo la pasta al dente e trasferiamo gli spaghetti nella padella con il condimento e lasciamo mantecare un po’, se necessario aggiungiamo una mezza tazzina di acqua di cottura. 

Spegniamo e impiattiamo, solo a quel punto aggiungiamo sul nido di spaghetti una manciata di parmigiano grattugiato e a piacere qualche fogliolina di basilico fresco. Serviamo e gustiamoli ben caldi.