Strofinacci da cucina, sono pieni di microbi e batteri: fai così per eliminarli

È un problema che riguarda tutti: gli strofinacci sono indispensabili in cucina però raccolgono batteri e microbi che bisogna eliminare. Ecco come fare, 3 modi semplici ed efficaci.

strofinacci come pulire
Strofinacci (AdobeStock)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Ruggine nel lavandino addio. Con questo metodo te ne sbarazzi definitivamente
  2. Il carrello della spesa ha un dettaglio ignorato. La sua funzione ti cambierà la vita
  3. Chips di zucca al forno si preparano in pochissimo tempo e sono super gustose

Gli strofinacci, o canovacci che dir si voglia, sono oggetti imprescindibili in cucina, non si può fare a meno di usarli, servono ad asciugare molteplici cose, dalle stoviglie ai piccoli elettrodomestici al ripiano dei mobili dopo averlo lavato.

Li usiamo anche per tamponare frutta e verdura o da mettere sopra le ciotole con i lievitati durante il tempo di lievitazione.

Inevitabilmente si accumulano si di essi numerosi germi, batteri e microbi e si pensa che basti lavarli per eliminare tutto, ma non basta.

Non è necessario soltanto lavarli infatti, bisogna disinfettarli perchè si è riscontrato che vi si depositano microbi e batteri in quantità maggiore addirittura nel wc.

Ma è possibile pulirli al fondo e togliere via quanto più questi fastidiosissimi e dannosi ospiti.

3 modi efficaci per disinfettare gli strofinacci

Esistono alcuni metodi che si rivelano estremamente efficaci per disinfettare a fondo la stoffa di cui sono composti gli strofinacci.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

strofinacci come pulire
Acqua bollente (AdobeStock)

Sono modi semplici ed economici, non richiedono sforzo o fatica e il risutlato è decisamente eccellente. Gli strofinacci vengono puliti profondamente e così possiamo continuare ad usarli in tutta tranquillità.

Acqua bollente

Non basta lavarli in lavatrice seppure ad alta temperatura, per essere certi di eliminare tutto lo sporco che c’è e non si vede un’immersione in acqua bollente è utile e produttivo.

Si porta a bollore l’acqua in una grande pentola, poi la si travasa in una bacinella resistente alle temperature elevate e si immergono gli strofinacci.

Per ottenere il massimo risultato e renderli anche profumati è meglio aggiungere un pò di detersivo per indumenti.

Poi, lasciarli in ammollo per almeno 2 ore fino al completo raffreddamento dell’acqua e oltre. Non rimane che sciaquarli e farli asciugare.

Aceto

Sempre usando l’acqua bollente e non volendo usare detersivi e perciò agenti chimici, per una via più naturale si può scegliere di aggiungere l’aceto, va bene versarne una bottiglia.

Poi, lasciare in ammollo per lo stesso tempo, 2 ore circa e subito dopo risciacquare e mettere ad asciugare.

LAVASTOVIGLIE

Si può anche decidere di inserire gli strofinacci in lavastoviglie.  Può risultare strano, ma a adifferenza della lavatrice le temperature sono maggiori quindi uccidono germi e batteri in maniera più sicura ed efficace.

strofinacci come pulire
Aceto (AdobeStock)

Bisogna solo avere l’accortezza di sistemarli in modo che non intralcino il lavaggio delle stoviglie e non ostruiscano i meccanismi dell’elettrodomestico. Poi basterà strizzarli e lasciarli asciugare.