Il succo di mela per combattere il cancro

Il succo di mela per combattere il cancro

La mela è un frutto dalle molteplici proprietà e non a caso esiste il proverbio “una mela al giorno toglie il medico di torno”. Una recente ricerca condotta da scienziati italiani dimostra che il succo di mela ha reali capacità antitumorali in grado di agire sulle cellule malate, soprattutto per quanto riguarda i tumori del colon-retto.

Apple Juice

Tante sono le proprietà benefiche di questo frutto: viene consigliato in caso di diarrea, è depurativo, riduce i livelli di colesterolo cattivo, previene le malattie cardiovascolari, ha proprietà digestive, fa bene ai denti e alla pelle, allevia i reumatismi e contiene sostanze denominate fitonutrienti che hanno la proprietà di prevenire l’insorgere di malattie celebrali come l’Alzheimer ed il morbo di Parkinson.

Ma adesso una ricerca condotta dall’Istituto di scienze dell’alimentazione del Consiglio nazionale delle ricerche (Isa-Cnr), in collaborazione con il Dipartimento di chimica e biologia dell’Università di Salerno, ha evidenziato come alcune molecole presenti nella mela siano dotate di proprietà antiossidanti che agiscono sulle cellule malate, soprattutto nel caso del cancro al colon.

Angelo Facchiano, ricercatore Isa-Cnr e tra gli autori del lavoro, spiega che “i polifenoli della mela ostacolano la replicazione ed espressione del Dna nelle cellule cancerose del colon, e in particolare questo impedisce loro di duplicarsi e far crescere la massa tumorale – come riporta l’agenzia di stampa Adnkronos -. Inoltre, abbiamo scoperto che le proteine su cui i polifenoli potrebbero agire sono le stesse su cui agiscono alcuni farmaci antitumorali recentemente sviluppati. L’ipotesi, su cui sarà necessario effettuare ulteriori studi, è quindi che alcuni composti presenti nelle mele abbiano un effetto preventivo agendo proprio sugli stessi meccanismi che vengono colpiti dai farmaci”.

Lo studio potrebbe aprire la strada a nuove terapie, anche se sarà necessario conoscere quali sono i meccanismi molecolari e quali proteine sono coinvolte, prima di poter trarre concreti benefici per la ricerca scientifica.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post