Addio alla leggenda della cucina mondiale, il cordoglio dei colleghi

Si è spenta una leggenda della cucina mondiale, conosciuta da decenni per il suo talento ai fornelli. Il cordoglio dei colleghi: tragica perdita, di chi si tratta.

Chef morto: tragico addio
Chef morto (Canva)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Una leggenda della cucina mondiale si è spenta, gettando tutti i colleghi nel cordoglio. Una tragica perdita che ha visto andare oltre il velo un pezzo da novanta dei fornelli.

Si tratta di un nome italo-tedesco passato alla storia per essere stato il cuoco più giovane in assoluto a conquistarsi 3 stelle Michelin.

Un famoso chef morto, tra il 28 e il 29 ottobre, per via di una sindrome da disfunzione multiorgano.

Addio alla leggenda della cucina mondiale: di chi si tratta

Il tragico addio dello chef tristellato è stato annunciato sui social con un doloroso post. “La sua famiglia gli ha detto addio nel profondo dolore”, le triste parole condivise dai suoi cari.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Heinz Winkler: l'amaro addio
Heinz Winkler (Facebook)

Lo chef in questione è Heinz Winkler, deceduto all’età di 73 anni a seguito di una grave malattia. Sentitosi male nel suo hotel-ristorante in Baviera, il “Residenz Heinz Winkler in Aschau” (fondato nel 1991), è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Rosenhein.

Sotto all’annuncio del suo addio, condiviso sulle pagine Instagram e Facebook ufficialo del cuoco altoatesino, si legge un tripudio di commenti di dispiacere e condoglianze, a dimostrazione di quanto lo chef fosse stimato.

Heinz Winkler era conosciuto in tutto il mondo. Con un percorso iniziato nelle cucine di Bolzano, il cuoco tristellato è riuscito a distinguersi con le sue ricette uniche: un’esplosione di gusti frutto del mix di sapori della tradizione italiana e quelli tedeschi.

Originario dell’Alto Adige, era il più piccolo di 11 fratelli. Proveniente da una famiglia di agricoltori, ha vissuto un’infanzia di stenti, perdendo la madre quando aveva solo 3 anni.

Nonostante tutto, lo chef è riuscito a costruirsi da solo, iniziando il suo percorso nel settore culinario a soli 14 anni. Da allora ha raggiunto incredibili traguardi lavorando in ristoranti di lusso e dirigendo suoi locali. A soli 31 anni il traguardo più grande: Winkler ha conquistato un record assoluto, diventando il più giovane cuoco con 3 stelle Michelin della storia.