Allergia alle castagne: come riconoscere i primi sintomi

Allergia alle castagne: come riconoscere i primi sintomi

LA PREPARAZIONE
di Marco

Allergia alle castagne: spesso non ci si rende conto di averla, ma bisogna invece fare molta attenzione a tutto ciò che ci può succedere

Allergia castagne
Allergia alle castagne: come riconoscere i primi sintomi

Le allergie alimentari sono sempre più diffuse nel nostro paese e, visto che a breve sarà pieno periodo di castagne, è bene sapere quali sono i sintomi attraverso i quali si può riconoscere questa patologia. Non sempre è semplice capire se si è allergici o meno a qualche alimento. Spesso si può pensare a qualche intolleranza oppure all’aver mangiato del cibo non proprio di altissima qualità. E invece, talvolta, se ci ritroviamo ad avere questi sintomi si può trattare proprio di una allergia ad un alimento preciso. Prendiamo, dunque, in considerazione proprio le castagne. Fanno parte della frutta secca autunnale e non se ne trovano in giro per molto. Passato l’autunno, nessuno potrà più mangiarne a meno che non siano state conservate in un certo modo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Allergia castagne: come riconoscere i sintomi

A tal proposito, possiamo dire che i principali sintomi dovuti all’allergia alle castagne sono: innanzitutto, disturbi gastrointestinali, come vomito, diarrea, gonfiore addominale. Ecco, questi sono solo una parte della vastissima sintomatologia che può comportare questa allergia. Infatti, si potrebbe dover fare i conti anche con l’orticaria e altre manifestazioni cutanee, con annesso prurito a naso e occhi.

Ecco, finora abbiamo elencato tutto ciò che si può manifestare nella forma più lieve. Sì, perché con un’allergia alle castagne o alla frutta in guscio più in generale si può incorrere anche in qualche complicanza un po’ più grave: parliamo dello shock anafilattico. Ecco, in quel caso è necessario correre d’urgenza al Pronto soccorso più vicino perché si potrebbe verificare un rigonfiamento di bocca, gola e non solo: anche svenimenti e quant’altro.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post