Caffè, allunga la vita: ma attenzione. L’indicazione da tenere sempre a mente

Il caffè è uno degli alimenti più amati in assoluto. Oltre a essere molto apprezzato per il suo gusto e le sue capacità energizzanti, è stato riscontrato come allunghi la vita. Bisogna però prestare attenzione a un fattore su tutti.

Caffè momento migliore bere
Caffè con la Moka (Foto di Zen da Pexels)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Come sbiancare i denti: dieci metodi naturali che vi sorprenderanno
  2. Maccheroni alla molisana, ricetta tipica regionale, facile, veloce e dal sapore deciso
  3. Come dare colore ad un’insalata invernale, il trucco furbo di Zia Bene è tutto da copiare

Dal gusto travolgente, il caffè per molti è irrinunciabile. Per affrontare le giornate è un alleato con cui fare il pieno di energia fin dal mattino: il suo richiamo è capace di far scendere dal letto anche i più pigri.

Perfetto per una coccola al bar da condividere con gli amici, è in assoluto la bevanda più amata. Sinonimo di Bel Paese, è simbolo della sua tradizione, tanto da essere famoso in tutto il mondo. Se in posti come America e Francia viene bevuto molto più lungo, in ogni caso è la scelta primaria a colazione nonché dopo i pasti.

Questa bevanda ha innumerevoli pregi, oltre al suo sapore irrinunciabile, che comportano benefici per il corpo. In particolare sembra che allunghi la vita, aiutando il cuore a restare in salute. A sottolinearlo un nuovo studio condotto dall’European Journal of Preventive Cardiology, realizzanto su ampio campione della popolazione americana.

Caffè, allunga la vita: ma attenzione a questo

Svolto su 400 mila persone, di età intorno ai 58 anni, dopo dodici anni dal test sulle abitudini legate al caffè, è emerso dallo studio come chilo ha bevuto con regolarità, abbia sviluppato meno malattie cardiache.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

saltare i pasti è sbagliato
Sveglia con tazza da caffè (foto da pexels di aphiwat-chuangchoem)

Questo ha dimostrato come bere il caffè sia un toccasana della salute, sfatando il mito che sia pericoloso per l’organismo. Unico accorgimento da prestare attenzione è la quantità.

Bisogna, infatti, berne tra le due/tre tazze al giorno per non esagerare: i suoi effetti energizzanti hanno ripercussioni sul sistema nervoso nonché sul sonno. Inoltre – nei soggetti con problematiche a livello intestinale – un eccesso di caffè può determinare acidità e difficoltà di digestione.

Una tazzina di caffè (Canva)

La parola chiave, come in tutte le cose, è quindi solo una: equilibrio. Berlo fa benissimo, ma se si esagera si possono avere anche svantaggi dal caffè.