Asparagi selvatici, tutto quello che devi sapere: si cucinano così

Come cucinare gli asparagi selvatici? Scopriamo come pulirli e come impiegarli in ricette gustosissime che delizieranno tutti i tipi di palati.

come cucinare asparagi selvatici ricette
Asparagi selvatici (Foto di Pezibear da Pixabay)

I PIU’ LETTI DI OGGI

Gli asparagi selvatici hanno una nota piacevolmente pungente ed aromatica. Un mix di gusto intenso, deciso e amaragnolo. Possono essere utilizzati per realizzare primi piatti o accompagnare secondi di pesce e di carne.

Il periodo migliore per raccogliere gli asparagi selvatici va dalla primavera a fine estate. Presentano lunghi gambi di colore bianco o verde e sfumature violacee in punta.

Ricchi di proprietà benefiche, gli asparagi selvatici sono un vero toccasana per l’organismo. Sono ipocalorici, diuretici, depurativi e disintossicanti ed apportano vitamine C e B.

Inoltre contengono numerosi sali minerali tra cui potassio, calcio e fosforo. Alla luce di quanto detto, vediamo insieme come cucinare gli asparagi selvatici e gustare così piatti sani e genuini.

Come cucinare gli asparagi selvatici: ricette e procedimento

Se state pensando a come cucinare gli asparagi selvatici, allora siete nel posto giusto.

come cucinare asparagi selvatici ricette
Asparagi selvatici (Foto di Yvonne Huijbens da Pixabay)

Per prima cosa, prima di impiegarli nelle preparazione, occorre pulirli. Passateli sotto acqua fredda corrente e dopo aver eliminato qualsiasi traccia di terriccio, lasciateli in ammollo con il bicarbonato.

Dopo circa 10 minuti, sciacquateli di nuovo e asciugateli con un panno pulito. Ora, eliminate la parte più legnosa del gambo, pareggiate i gambi e pelateli con un pelapatate.

Fatto questo, procedete con lessare gli asparagi in acqua bollente per 10 minuti prima di procedere con la preparazione delle ricette. In questo modo addolcirete il loro sapore pungente e amaragnolo.

Per farlo, legate gli asparagi tra di loro con lo spago da cucina. Inseriteli in una pentola alta e stretta con le punte rivolte verso l’alto e con l’acqua che arrivare appena sotto di esse.

Lessateli per il tempo precedentemente indicato dopodiché scolateli. A questo punto, procedete con la ricetta da voi scelta. Potete realizzare dei primi piatto gustosi come la calamarata con carciofi ed asparagi, il risotto con taleggio oppure le pennette primaverili.

Se, invece, volete preparare un secondo piatto sano e genuino, allora provate la ricetta della torta salata con asparagi, provola e speck o degli involtini di pollo e asparagi.

INGREDIENTI PER INVOLTINI DI POLLO

  • 500 g petto di pollo a fette
  • 1 mazzetto asparagi
  • 1 cucchiaio succo di limone
  •  80 g yogurt greco
  • 1 cucchiaino di curry
  • Edamer qb.
  • Sale qb.

PREPARAZIONE (circa 50 minuti)

Dopo aver lessato gli asparagi, prendete le fettine di petto di pollo e adagiateci sopra almeno tre asparagi e una fettina di Edamer. Salate il tutto e chiudete avvolgendo la fettina creando così un involtino.

Disponete gli involtini su una teglia rivestita con carta da forno ed infornate in forno preriscaldato a 180° per circa mezz’ora. Nel mentre, preparate la salsa.

Mescolate in una ciotola capiente lo yogurt con il curry, il sale e il succo del limone. Non appena gli involtini di pollo saranno cotti, sfornateli e preparate le porzioni.

come cucinare asparagi selvatici ricette
Involtini di pollo con asparagi (Foto Sławomir Fajer AdobeStock)

Guarnite con la salsa allo yogurt e servite. In pochi minuti avete realizzato un secondo piatto originale e prelibato. Se volete renderlo ancor più ghiotto, avvolgete l’involtino con una fetta di pancetta prima di metterlo in forno.

Buon appetito a tutti!