Come fare la lavastoviglie, Altroconsumo sfata 5 falsi miti

È presente in quasi tutte le cucine moderne, ma intorno al come si fa la lavastoviglie girano troppe contraddizioni. Altronsumo sfata 5 falsi miti.

lavastoviglie altroconsumo
Lavastoviglie (foto da pexels di wendelin-jacober)

Quando si va a scegliere la cucina se c’è un elettrodomestico a cui non si può più rinunciare è la lavastoviglie. Una vera e propria manna dal cielo per chi non vuole o proprio non ama fare i piatti, ma più in generale un vero aiuto nella gestione delle pulizie in cucina.

Eppure intorno al concetto su come si faccia in maniera corretta la lavastoviglie girano tanti luoghi comuni; Altroconsuno, tra le più conosciute e attive associazione dei consumatori italiane, ha provato a sfatare 5 falsi miti che riguardano questo elettrodomestico per provare a fare un po’ di ordine in tutti i vademecum che girano.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Come usare la lavastoviglie al meglio

In questo caso, Altroconsumo mette da parte le ricerche di mercato per la realizzazione delle sue note classifiche, per dare una mano concreto ai consumatori andando a dare consigli sul come usare la lavastoviglie al meglio.

sciacquare i piatti prima della lavastoviglie
Sciacquare i piatti (foto da pexels di tima-miroshnichenko)

Il primo falso mito sfatato riguarda l’utilizzo dell’aceto versato come brillantante. Da Altroconsumo fanno sapere che non serve a nulla, anche perché l’aceto è un acido e a lungo andare potrebbe rovinare l’elettrodomestico. Se si vuole ottenere l’effetto brillante è sempre meglio utilizzare un prodotto specifico, meglio ancora se ecologico.

LEGGI ANCHE-> Cenone di Capodanno 2022, ecco quanto costa mangiare nel ristorante di Cracco

Non è vero poi che in lavastoviglie possono andare tutte le stoviglie e soprattutto non insieme; ci sono materiali che nell’elettrodomestico non possono andare ed inoltre, è sempre meglio suddividere per materiale appunto. Quindi plastica con plastica, ceramica con ceramica e così via e questo perché ogni materiale richiede una diversa temperatura per il lavaggio e la disinfettazione.

LEGGI ANCHE-> Questa pasta gratinata è buonissima e si prepara in 10 minuti

Da Altroconsumo sottolineano poi che il lavaggio in lavastoviglie garantisce un’azione disinfettante migliore rispetto al lavaggio a mano, questo grazie alle alte temperature raggiunte nelle fasi di lavaggio e che si aggirano tra i 50-70°.

come preparare la lavastoviglie
Come preparare la lavastoviglie (foto da pexels di cottonbro-studio)

Infine ma questo ormai è assodato, non bisogna sciacquare le stoviglie prima di inserirle in lavastoviglie e questo sia per risparmiare sul consumo di acqua ma anche perché elettrodomestici come questi funzionano meglio se lo sporco lo trovano1