“È sempre mezzogiorno” – I profiteroles variegati alla nocciola super golosi

Un intramontabile della pasticceria, i profiteroles, non passano mai di moda, sono una golosità a cui è molto difficile resistere. Ecco la versione realizzata dalla chef Francesca Marsetti, che arricchisce con il suo stile la farcitura dei bignè.

Francesca Marsetti profiteroles ricetta
Francesca Marsetti e i profiteroles (Instagram@sempremezzogiornorai)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

  1. Rotolo al profumo d’arancia con frutta fresca e Philadelphia: che bontà
  2. Crespelle agli asparagi e formaggio: tanto gusto in un piatto semplice
  3. Un cereale ideale per chi fa sport? La risposta non è quella che pensi

Tutta dedicata ai dolci, mostrandone diversi di quelli realizzati in questa edizione, è stata la puntata di oggi di “È sempre mezzogiorno”.

L’appuntamento quotidiano di Raiuno condotto dalla Clerici volge al termine, queste sono le ultime settimane di programmazione, che si conlcuderà il prossimo 3 giugno per un’ampia pausa estiva.

In apertura della trasmissione sono stati riproposti i Profiteroles eseguiti dalla chef Francesca Marsetti in una puntata dell’ottobre scorso.

Questo dolce francese che non conosce tramonto, può sembrarci un pò vintage perché era in voga alcuni decenni fa, negli anni ’80 in particolare, ma è un classico della pasticceria che piace sempre anche perché è decisamente goloso.

Fatto di nient’altro che di bignè, realizzati con la pasta choux, questa base con cui si realizzano tantissimi dolci è stata ideata in Francia.

Il ripieno di queste palline che si assemblano accostate una all’altra è solitamente di panna, ma in questo caso, c’è una variegatura alla nocciola che la Marsetti ha voluto proporci.

Una delizia irresistibile accresciuta dalla cascata di cioccolato che ricopre i profiteroles e che ha reso questo dolce così buono e famoso.

Ingredienti e preparazione dei profiteroles di Francesca Marsetti

Unendo la panna, elemento classico per farcire i profiteroles ad una crema spalmabile alla nocciola la Marsetti crea una variegatura che rappresenta una variante per dare un tocco nuovo e diverso dal solito e altrettanto super goloso.

bignè cioccolato ricetta profiteroles Francesca Marsetti
Bignè ricoperto di glassa (foto di sveta da AdobeStock)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

INGREDIENTI

Per i bignè:

  • 110 g di farina 00
  • 100 ml di acqua
  • 100 ml di latte
  • 4 uova intere
  • 90 g di burro

Per la farcitura:

  • 220 g di crema alla nocciola
  • 500 ml di panna fresca
  • 20 g di zucchero semolato

Per la glassa:

  • 300 g di cioccolato fondente tritato
  • 150 ml di acqua
  • 60 ml di panna fresca
  • 30 g di zucchero

PREPARAZIONE (60 minuti circa)

Si comincia col fare i bignè. In un pentolino, a fuoco basso sciogliere il burro con l’acqua. Poi, quando raggiunge il bollore gettare la farina a pioggia, in un sol colpo e mescolare energicamente e velocemente con un mestolo finché l’impasto che si forma non si stacca dalle pareti della pentola.

Quindi trasferirlo in una ciotola e versare le uova una alla volta, mescolando con una frusta a mano (oppure usare la planetaria) e aggiungere l’uovo successivo solo quando il precedente si sarà completamente assorbito.

A questo punto, versare l’impasto in una sac a poche e formare i bignè facendo delle palline direttamente in una teglia ricoperta di carta da forno.

Dopo, mettere in forno preriscaldato e cuocere in modalità statica a 180° per 25 minuti circa.

Nel frattempo preparare la farcitura. Montare la panna insieme allo zucchero con le fruste elettriche e poi unire la crema alla nocciola mescolando e amalgamandola bene.

Inserire la crema in una sac a poche e quando i bignè sono pronti e raffreddati riempirli facendo un piccolo buco.

Disporre i bignè riempiti in un piatto da portato accostandoli uno accanto e sopra l’altro e preparare la glassa di copertura.

Portare a bollore in un pentolino la panna con l’acqua e lo zucchero. Tritare finemente il cioccolato e versarlo dentro e lasciare che si sciolga.

 

Come ultima mossa versare la glassa sui bignè e ricoprirli interamente. Ed ecco pronto questo dessert raffinato e sempre attuale.