Formaggio spalmabile vegano: dalla cremosità alla golosità, ricetta facile e sana

Il formaggio spalmabile vegano è una gioia per il palato permettendo anche a chi non mangia i latticini di gustare questo alimento amato. La ricetta è facilissima.

Formaggio Vegan
Formaggio Vegan (Foto di Karolina Grabowska)

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI DI OGGI:

Amate il formaggio, ma siete vegani? Con questa ricetta risolverete la questione, soddisfacendo questa voglia.

Arriva una ricetta del formaggio spalmabile vegano buonissima con cui fare il pieno di gusto sia da assaporare a pranzo, sia a cena, ma anche a merenda magari spalmandolo su un galletta. Si tratta di una bontà sana e veloce, molto facile da realizzare.

Inoltre è ideale da servire nell’ambito di un aperitivo sfizioso in modo tale che anche i vegani possano trovare qualcosa di gusto al buffet, tra le alternative non vegane. Può essere posizionato in un contenitore con vicino magari dei tarali, creando un’esperienza gustosa unica.

Formaggio spalmabile vegano: la ricetta golosa

Per gustare un formaggio spalmabile vegano questa ricetta è la svolta. Ecco come preparalo in facili step.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

fiocchi di neve ripieni ricetta
Formaggio spalmabile (foto di Brent Hofacker AdobeStock)

INGREDIENTI

  • 175 g di tofu affumicato
  • 300 ml latte vegetale senza zucchero
  • 50 g farina
  • 2 cucchiaini di fumo liquido
  • 1 cucchiaino di sale fino

PROCEDIMENTO (circa 10 min)

Si parte utilizzando un frullatore unendo il latte vegetale e il tofu per ottenere un composto liquido e privo di pezzi.

Si prende poi un pentolino antiaderente dove fondere la margarina, la farina e mescolare per bene: si cuoce in un pentolino. Di seguito si unisce al composto con il latte e il tofu mescolando e salando nonché inserendo il fumo liquido.

Pasta con tofu e asparagi
Tofu (foto da Pixabay di hanul choi)

Step successivo la cottura per cinque minuti per poi lasciare raffreddare. Ecco che la crema è pronta da gustare da sola o sopra una bruschetta per un antipasto da urlo oppure unendola alla pasta dando vita a una crema mozzafiato e perché no come secondo insieme alle verdure.