La lista dei cibi più contraffatti

La lista dei cibi più contraffatti

Molti prodotti sono soggetti a contraffazione alimentare, cioè alla sostituzione di una sostanza alimentare con un’altra di pregio nettamente minore, mettendo a rischio la salute dei consumatori. Il fenomeno è in costante crescita ed è allarmante, in quanto può accadere che sostanze sane vengano sostituite con sostanze potenzialmente pericolose.

Vediamo insieme quali sono i prodotti alimentari maggiormente contraffatti:

olio-oliva

1. Olio di oliva – In caso di contraffazione viene diluito con altri olii di natura diversa, come l’olio di palma, di nocciola, di semi di girasole e soia, olio di arachidi, olio di mais. In certi rari casi è persino stata riscontrata la presenza di olio non alimentare, così da avere una lievitazione dei guadagni a rischio della salute dei consumatori.

miele-apinath

2. Miele – E’ uno dei prodotti più facili da contraffare e spesso il miele di media qualità viene fatto passare come un prodotto di qualità eccellente. Può capitare di riscontrare la presenza di saccarosio, zucchero di canna o barbabietola, sciroppo di glucosio o dolcificanti artificiali di diversa natura.

latte-crudo-alla-spina-punti-acquisto-chilometro-zero

3. Latte – Nel latte contraffatto si possono trovare sale, permeato, proteine, latte scaduto e in polvere e ammoniaca, formaldeide, urea, perossido d’idrogeno, detergente, soda caustica, amido, acqua non potabile, lardo di maiale e grasso di mucca.

pesce

4. Pesce – Spesso il pesce di provenienza estera viene venduto con l’etichetta made in Italy, ma c’è di peggio: in certi casi le specie più pregiate vengono sostituite con pesce meno costoso e potenziali rischi per la salute umana.

5. Olio di tartufo – Eventuali prodotti contraffatti non contengono tartufo, ma sono aromatizzati con un aroma a base di petrolio. Quindi nell’etichetta badate alle indicazioni tipo “aromi” o “essenze”. In tal caso sarebbe meglio evitare.

zafferano

6. Zafferano – E’ una delle spezie più costose al mondo e quindi viene spesso contraffatta, miscelando con la calendula, l’amido, la curcumina, il borato di sodio, la polvere di seta di mais, il solfato di bario, il borato di sodio e la glicerina.

 

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post