Mangiare dolci anche se si è a dieta: quali scegliere e quando gustarli

Se si pensa che i dolci debbano essere eliminati quando si è a dieta, si sbaglia. Questi infatti possono essere consumati, con semplici accorgimenti.

Dolci: quali mangiare se si è a dieta
Dolci (Foto di Pavel Danilyuk da Pexels)

Essere a dieta, ma non rinunciare ai dolci? Questo sogno è possibile se si presta attenzione alla tipologia gustata.

Se si sta seguendo un regime alimentare per perdere peso infatti non è necessario rinunciare totalmente alle dolcezze. Per far scendere i kg sulla bilancia si pensa spesso che si debba dire addio al piacere del cibo, privandosi di molti alimenti.

Questo in realtà potrebbe avere un effetto contrario, portando al blocco metabolico e spingendo il corpo a un senso di rivalsa che potrebbe scatenare l’effetto yo-yo con una conseguente oscillazione tra perdita di peso e un suo aumento.

Per evitare che questo avvenga è importante nutrirsi correttamente bandendo diete privative e rinuncia ai cibi più amati: i dolci sono quindi ammessi nella dieta, scegliendone versioni più fit.

Dolci: quali gustare se si è a dieta e quando

Se si sta seguendo un regime dietetico per ottenere risultati, non è necessario bandire i dolci, in quanto lo zucchero è un alimento che è presente nella piramide alimentare.

Cioccolato
Cioccolato (Foto da Pixabay di congerdesign)

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, questo dovrebbe essere consumato massimo in quantitativo pari al 5% dell’introito calorico giornaliero. Si tratta di circa sei cucchiaini da contare tenendo conto anche degli zuccheri aggiunti negli alimenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > Cioccolato fondente, perchè fa così bene: i benefici di questo superfood

Tra i dolci più indicati da consumare se si è a dieta rientra il cioccolato fondente: questo è un superfood molto nutriente che non solo dà carica all’organismo, ma aumenta le endorfine. Da gustare da solo, può essere anche utilizzato come ingrediente cardine di preparazioni fit.

Queste infatti sono i dolci ammessi nella dieta: dai pancakes, ai brownies, ai biscotti senza burro, tante le idee golosissime, ma dal basso apporto calorico. Preparati con farine integrali e ingredienti salutari, sono comunque molto gustose.

Per quanto riguarda il momento della giornata in cui gustarle l’ideale è la colazione o lo spuntino di metà mattina, in quanto donano al corpo l’energia necessaria per affrontare la giornata con il piede giusto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > Dieta di Okinawa: menù, benefici e controindicazioni per vivere meglio e più a lungo

Biscott
Biscotti (Foto di Kübra Doğu da Pexels)

Se questi tipi di preparazioni sono ammessi, sono da evitare quanto più possibile i dolci industriali, da concedersi solo una volta a settimana come sgarro, ma da evitare nella quotidianità.