Mangiare pomodori: dovere e piacere

Mangiare pomodori: dovere e piacere

Il pomodoro è un ortaggio tipico dell’estate ricco di nutrienti e benefici per la salute. Consigliatissimo anche nelle diete dimagranti, visto per 100 grammi di pomodori si possono raggiungere le 18 calorie, a patto di non condirli troppo con sale e olio.

Ricco di minerali, vitamina A, del gruppo C, C, E, K e J, carotenoidi, licopene (87%) e beta-carotene, è un alimento di cui l’organismo non può farne a meno. Al naturale nell’insalata o cotto per il sugo, nella dieta mediterranea è un alimento imprescindibile per cucinare e per stare bene in salute.

I pomodori sono degli ortaggi antitumorali grazie alla buona presenza di licopene, un potente antiossidante, ma non solo. Ideali soprattutto per ridurre il rischio di tumore al pancreas, alla prostata, allo stomaco e alle ovaie. Ma anche per rallentare l’espandersi delle cellule tumorali.

I pomodori fanno bene al cuore. Grazie alla vitamina B, al licopene ed al potassio, il pomodoro aiuta a ridurre il colesterolo a ad abbassare la pressione arteriosa. Questo significa che mangiare regolarmente pomodori riduce il rischio di infarti, ictus, arteriosclerosi ed altri problema legati al sistema cardiovascolare.

I pomodori fanno bene alle ossa. Grazie al contenuto di vitamina K e calcio rafforzano le ossa e la loro capacità di autoriparazione.

I pomodori fanno bene agli occhi. Contengono infatti luteina e zeaxantina: sono due carotenoidi che sono presenti all’interno della retina dove, grazie alla loro azione antiossidante, proteggono gli occhi dai danni delle radiazioni luminose.

I pomodori aiutano a dimagrire. Grazie all’abbondanza di acqua e di potassio, il consumo di pomodori ha un effetto diuretico riducendo di conseguenza la ritenzione di liquidi e la formazione della cellulite.

I pomodori fanno bene alla pelle. L’industria cosmetica utilizza la sua polpa come ingrediente base per maschere tonificanti, nutrienti e rassodanti per la pelle. È ideale anche per combattere acne e brufoli massaggiando semplicemente il viso, una o due volte al giorno, con una fettina ben lavata.

Attiva modalità lettura

Fai il login e salva tra i preferiti questo post