Pesto alla Genovese, ricetta base. Ingredienti e procedimento

Il pesto alla Genovese è una salsa usata come condimento di molti primi piatti. Ecco come realizzarlo secondo la ricetta originale.

pesto alla Genovese ricetta base
Il pesto alla Genovese fatto secondo la ricetta originale (foto di dusk AdobeStock)

Il pesto alla Genovese è una salsa di origine appunto ligure, diventata famosa in tutto il mondo.

Le sue origini risalgono al 1800, e da allora la ricetta è rimasta immutata per secoli, nonostante le varianti tramandate di generazione in generazione dalle famiglie genovesi. Il pesto alla Genovese è sicuramente il pesto più famoso, ma se siete amanti di questa salsa dovreste provare anche il pesto alla Siciliana e il pesto di pistacchi.

La caratteristica di questa ricetta originale del pesto alla Genovese è che viene realizzata utilizzando un mortaio, pestando il basilico, l’aglio, i formaggi e i pinoli fino ad ottenere la salsa. Per chi non avesse il mortaio però è possibile anche replicarla con il frullatore.

Andiamo quindi a vedere gli ingredienti e il procedimento per realizzare il nostro pesto alla Genovese.

Pesto alla Genovese, ingredienti e procedimento

Il pesto alla Genovese si può conservare all’interno di vasetti con un pò di olio sulla superficie. E’ consigliato lasciarlo riposare una volta riposto nei vasetti per circa 2 ore senza coperchio, per chiuderlo dopo. È possibile anche congelare il pesto.

pesto alla Genovese ricetta base
Gli ingredienti nel mortaio (foto di Marco Mayer AdobeStock)

INGREDIENTI (dosi per 6 porzioni)

  • 50 gr di basilico
  • 70 gr di Parmigiano Reggiano da grattugiare
  • 70 gr di Pecorino da grattugiare
  • 100 ml di olio extravergine di oliva
  • 16 gr di pinoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pizzico di sale grosso

PROCEDIMENTO (circa 20 minuti)

Per preparare il pesto alla Genovese per prima cosa occupiamoci di lavare ed asciugare per bene le foglie di basilico, dopodiché sbucciamo lo spicchio d’aglio e mettiamolo nel mortaio con qualche grano di sale grosso. Cominciamo quindi a pestare e quando otterremo una crema d’aglio, aggiungiamo le foglie di basilico continuando a pestare ruotando il pestello e il mortaio nel senso opposto. Continuiamo così fino ad ottenere una crema liquida verde brillante.

Aggiungiamo quindi i pinoli e pestiamo ancora, poi anche i formaggi e infine l’olio extravergine di oliva a filo, continuando a mescolare fino ad ottenere una salsa omogenea.

Ora possiamo usare subito il nostro pesto alla Genovese, oppure conservarlo nei vasetti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Spaghetti al pesto, la ricetta stellata di Antonino Cannavacciuolo

pesto alla Genovese ricetta base
La pasta condita con il pesto (foto di nerudol AdobeStock)

E’ possibile, se non avete il mortaio, preparare anche il pesto con il frullatore. In questo caso però bisogna fare attenzione a mantenere la velocitò minima, azionandolo solo pochi secondi alla volta fino ad ottenere la consistenza desiderata.