Sale e basilico insieme fanno miracoli. Mischiali insieme per risultati straordinari

In che modo l’unione di sale e basilico può fare la differenza. Vi illustriamo un trucco capace di risolvere un problema molto ricorrente.

I due ingredienti messi gli uni accanto agli altri
I due ingredienti messi gli uni accanto agli altri (Foto Canva)

Sale e basilico, e la cosa è ben nota a tutti, sono due tra gli ingredienti più utilizzati in assoluto in cucina. Molte pietanze non sarebbero le stesse senza di essi. Ed il loro impiego è molto diffuso a tutte le latitudini già dall’antichità. Quel che non è altrettanto nota è la capacità da parte di entrambi di potere essere impiegati in sinergia anche al di fuori dell’ambito culinario.

E questo perché sale e basilico riescono anche ad avere un potere terapeutico, risultando così ottimi per il trattamento di alcuni malesseri passeggeri. Il sale è un disinfettante molto forte, mentre il basilico è una pianta aromatica dotata di molte proprietà importanti per essere assimilate dall’organismo.

Certo, mentre il sale si trova praticamente ovunque in qualsiasi parte dell’anno, per il basilico la reperibilità è un po’ più complicata. A volte risulta difficile coltivarlo in casa, per via delle basse temperature invernali. E qui è proprio il sale che arriva in nostro aiuto.

Sale e basilico, il metodo per coltivare una piantina aromatica rigogliosa

Un vasetto riempito con il nostro metodo
Un vasetto riempito con il nostro metodo (Foto screenshot Facebook La cucina e le idee di Luisa)

Si tratta di un metodo da applicare quando non fa ancora eccessivamente freddo. Mettiamo delle foglioline di basilico, sciacquiamole come si deve sotto acqua corrente ed asciughiamole tamponandole con un panno pulito. Sistemiamole poi all’interno di uno scolapasta.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Poi prendiamo un barattolo di vetro con il coperchio e sterilizziamoli. Versiamo un primo strato di sale grosso, poniamo al di sopra dello stesso il basilico e ricopriamo con altro sale grosso e poi con altre foglie. Alterniamo fino a quando non raggiungiamo l’orlo del vasetto.

LEGGI ANCHE: Sabrina Salerno innamorata di uno chef | Cosa la fa andare in estasi: “È molto bravo”

Per meglio agevolare la conservazione del basilico, cospargiamo con un po’ di olio d’oliva, quindi sigilliamo il barattolo con il suo coperchio.

LEGGI ANCHE: Richiamo alimentare, situazione urgente nei supermercati italiani | FOTO

Fatto ciò, riponiamo il tutto in un luogo fresco, asciutto e pulito oltre che riparato dalla luce per almeno sette giorni. Potremo utilizzare questo basilico così tenuto per un massimo di 4 mesi dalla sua realizzazione.