Semifreddo al caffè con panna. Un grande classico, buono come quello del ristorante

Spumoso e delicato è un dessert da fine pasto raffinato che non ha tempo. Spesso presente nel menù del ristorante, ecco come realizzare questo intramontabile dolce al cucchiaio anche a casa nostra.

semifreddo caffè ricetta
semifreddo al caffè (Foto di pastel100 da Pixabay)

I mesi caldi iniziano già a sembrare vicini e i dolci più spiccatamente invernali cedono il passo a tipologie più fresche come nel caso del semifreddo al caffè che è certamente una scelta elegante per concludere un pranzo o una cena.

Il semifreddo è un dolce che non appesantisce, è fresco, raffinato nella sua scioglievolezza. Ha la consistenza simile al gelato, di cui sembra esserne l’antenato, ma è più morbida e vellutata, si presenta spumoso ed è meno freddo.

L’elemento che rende il semifreddo particolarmente morbido e lo differenzia dal gelato è la panna che lo compone che deve essere semi montata.

Altro aspetto importante riguarda il raffreddamento perché bisogna evitare la cristallizzazione e la temperatura in cui deve stare è tra i -8° e i -18°.

Il semifreddo al caffè può esser servito a fette o in coppette monoporzione. Scopriamo allora quali sono i passaggi da fare per realizzarlo.

Ingredienti e preparazione del semifreddo al caffè

Nel semifreddo la panna è senz’altro un ingrediente fondamentale. Chi non la mangia o la preferisce di un altro tipo può optare per la panna montata vegana, semplice anche da fare in casa e che è sicuramente una valida alternativa.

panna montata ricetta semifreddo caffè
panna montata (Foto di donations welcome da Pixabay)

INGREDIENTI ( per 6 persone)

  • 5 tuorli d’uovo
  • 60 ml di caffè
  • 200 g di mascarpone
  • 250 ml di panna fresca
  • 80 g di zucchero semolato

PREPARAZIONE ( circa 45 minuti  + 4 h di riposo)

La prima cosa da fare per realizzare il semifreddo al caffè è preparare il caffè. Poi, metterlo in un pentolino con lo zucchero e portare a bollore mescolando fino a farlo sciogliere.

A parte mettere i tuorli in una ciotola e quando il caffè con lo zucchero avrà raggiunto al temperatura di 121° è il momento di versarlo a filo sui tuorli e montare con le fruste elettriche fino a quando il composto non risulterà spumoso e denso.

In un’altra ciotola, con le fruste elettriche, dopo averle lavate, montare la panna non a neve ferma ma dovrà essere solo semi montata.

In un altro contenitore lavorare il mascarpone con un cucchiaio fino a renderlo cremoso e poi aggiungerlo al composto con i tuorli e il caffè.

In ultimo versare la panna semi montata e amalgamare il tutto delicatamente  con una spatola facendo dei movimenti dal basso verso l’alto.

Infine versare il composto o in uno stampo unico o in coppette o bicchierini e metterlo nel freezer per 4 ore.

Trascorse queste ore il semifreddo al caffè sarà pronto per esser servito. Può esser conservato in freezer per 4 – 5 giorni ma non di più, tirandolo fuori almeno 20 minuti prima di servirlo e una volta scongelato va consumato.

caffè ricetta semifreddo caffè
caffè (Foto di PublicDomainPictures da Pixabay)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>  Semifreddo al torroncino, dessert incredibile facile da realizzare

Avendo utilizzato per questa ricetta soltanto i tuorli ci saranno rimasti gli albumi da parte. Cosa farne? Assolutamente non buttarli, ma perché no, realizzare un altro goloso dolcetto, come questi semplicissimi baci al cocco con cui potremo riciclare i nostri albumi avanzati.

(Romana Cordova)