Sistema immunitario resistente, i cibi che lo aiutano

Avere un sistema immunitario ben rafforzato ci permette di resistere meglio o virus e infezione. Ci sono alimenti che possono aiutare: ecco quali.

cibi antiossidanti
Mirtilli (Pixabay)

Il sistema immunitario è il frutto di una serie di processi biologici e ha il particolare compito di difendere il nostro organismo dalle minacce esterne.

Queste minacce possono essere traumi o virus e un sistema immunitario ben sviluppato è la migliore arma che abbiamo; soprattutto in un periodo storico come questo in cui un virus è particolarmente diffuso e aggressivo, avere un sistema immunitario strutturato vuol dire sicuramente essere più protetti.

Un metodo per rafforzare il sistema immunitario è quello di prevedere nella quotidianità un buona nutrizione. Ci sono, infatti, degli alimenti particolarmente antiossidanti che aiutano a rafforzare le difese del nostro organismo.

Potrebbe interessarti anche -> Vitamine, tutto quello che non sai. A cosa servono e come assumerle

Dal kefir al kiwi: ecco quali alimenti rafforzano il sistema immunitario

alimenti antiossidanti
Bowl di kefir, cereali e frutti (Pixabay)

Avere un sistema immunitario rafforzato, quindi, permette al nostro organismo di reagire meglio aglio a malattie, virus e infezioni.

Per aiutare le difese del nostro corpo a migliorare abbiamo a disposizione alcuni alimenti, particolarmente antiossidanti che con le loro proprietà aiutano al nostro buono stato di salute.

Gli antiossidanti, infatti, sono molecole che coadiuvano a difendersi da attacchi esterni di agenti nocivi e dallo stato di stress ossidativo. Questi prevengono e riparano ai danni prodotti dai radicali liberi.

I migliori antiossidanti in circolazione sono: il glutatione che troviamo in asparagi, avocado, spinaci, pesche e mele; vitamine varie come C, D, E e B-carotene qui gli alimenti consigliati sono kiwi, agrumi, tuorlo d’uovo, formaggi, carote zucca, ma anche tonno, salmone e cereali.

Tuttavia, per mantenere in equilibrio l’intestino è bene assumere anche probiotici (cioè microrganismi attivi come batteri) e, quindi, spazio, yogurt, kefir o la soia fermentata. I probiotici per riuscire a proliferare hanno bisogno di nutrimento ovvero i prebiotici, cioè fibre non digeribili e contenute i alimenti come banane, fagioli, cipolla o farina di frumento integrale.

Leggi anche -> Carrube, sai che fa dimagrire? Scopri i benefici miracolosi