Come fare il vincotto d’uva a casa. Il metodo infallibile per un risultato sorprendete

Scopriamo un metodo semplice anche se lungo per preparare il vincotto di uva, il risultato sarà delizioso

Uva
Uva-foto instagram

Il vincotto d’uva ha una preparazione molto semplice e il risultato è garantito. Si può preparare a casa senza problemi ed è possibile sposarlo con carne, verdure e anche alcuni dolci. Può essere un’alternativa anche all’aceto balsamico. Tempo fa, prima che lo zucchero di canna arrivasse in Italia, il vincotto veniva utilizzato anche come dolcificante.

Pepare il vincotto non è difficile, però la procedura non è breve, ci vuole molto tempo per raggiungere il risultato ottimale. Occorre avere molta pazienza e tempo per preparare questa ricetta.

Ingredienti e preparazione per il vincotto di uva

Esistono due metodi per preparare il vincotto, si può cominciare dall’uva o dal mosto. Partendo dal mosto i tempi sono più brevi, ma bisogna procurarselo in una cantina o da un contadino. Gli strumenti che occorrono in questo caso sono: un cucchiaio di legno, una pentola capiente, un mestolo e contenitori per conservare il prodotto.

Vincotto uva
Vincotto uva-foto Pixabay

INGREDIENTI

  • Mosto
  • Uva
  • Pentola capiente 1-2
  • Cucchiaio di legno
  • Mestolo
  • Contenitore
  • Canovaccio di lino

PREPARAZIONE

La prima cosa da fare per preparare il vincotto è di sterilizzare gli utensili e i contenitori. Prendere poi il mosto e versarlo nella pentola e portare a bollore. Ricordarsi il volume del liquido e abbassare la fiamma. Deve sbollire in modo lento, in questo modo può evaporare poco alla volta. Aumentando così la concentrazione dello zucchero naturale dell’uva.

Mescolare spesso e far ridurre fino a che non resta un terzo del liquido iniziale. La densità del prodotto finale dovrà somigliare al miele sciolto. Quando il liquido è ancora caldo va imbottigliato subito. In questo modo si conserva più a lungo. Normalmente dura un anno in dispensa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Bucce di mandarino contro la cellulite, il rimedio naturale che funziona

Se invece si sceglie il metodo a partire dall’uva, ci vorrà più tempo perché bisognerà produrre prima il mosto e poi il vincotto. Per questa procedura occorrerà un’altra pentola e un canovaccio di lino e maglia fine.

Bisogna come prima cosa, prendere l’uva e derasparla schiacciando i chicchi d’uva tra le mani. Mettere poi tutto in pentola e portare a bollore. Far cuocere lentamente fino a che il composto non risulta liquido e i chicchi staccati dalla polpa.

Versare quindi in un’altra pentola filtrando attraverso il canovaccio spremendo un po’ per rendere l’uscita del mosto più facile. Una volta raccolto tutto nella pentola, portare nuovamente a bollore. Successivamente far sbollire abbassando la fiamma. Il liquido deve ridursi ad un terzo e diventare ben denso. Alla fine imbottigliare il prodotto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Ciambella di pasta sfoglia ripiena di antipasto rustico, una vera bomba di piacere

Vincotto d'uva
Vincotto d’uva (Pexels)

Il vincotto si può usare in molti modi, per condire carni, arrosti, insalate e formaggi. Può sostituire l’aceto balsamico o la glassa di aceto balsamico. Viene utilizzato anche per insaporire i dolci.