‘Vite al limite’, tragedia nel programma. La scoperta mette i brividi

In ‘Vite al limite’, le storie dei pazienti hanno quasi sempre un lieto fine: qualcuno, però, ha perso la vita anche dopo aver incontrato il Dottor Now. 

‘Vite al limite’, come suggerisce il titolo del programma, racconta le storie di individui che ha causa del loro notevole peso rischiano di ammalarsi gravemente o, peggio, di perdere la vita. Qualcuno è così grande da non riuscire nemmeno ad entrare in auto, qualcun altro non riesce più a camminare o ad alzarsi dal letto….e c’è anche chi ha avuto qualche problema al cuore.

Queste persone, per provare a perdere peso tornando ad avere uno stile di vita accettabile, si rivolgono al dottor Nowzaradan. Quest’ultimo è il padre di uno dei registi del programma ed è quello che aiuta questi individui che presentano obesità patologica con diete ferree e soprattutto con un intervento chirurgico in cui si immette il bypass gastrico. Non tutte le storie hanno però un lieto fine: alcuni personaggi sono morti anche dopo l’incontro con Now.

‘Vite al limite’, tragedia nel programma: la scoperta mette i brividi

Alcuni perdono peso, altri si trasformano completamente, qualcuno invece torna a casa senza risultati. Ma c’è stato anche chi, dopo l’incontro con Now, ha perso la vita.

Il caso che ha scosso di più i telespettatori e i fan del programma è stato indubbiamente quello legato a James Bonner. L’uomo riuscì a perdere più di 140 Kg con l’aiuto di Now, ma decise di togliersi la vita dopo aver scritto un post criptico sui social network. Sean, invece, arrivò dal medico iraniano con un peso superiore ai 400 Kg: il ragazzo perse diversi chili ma morì ad appena 29 anni. Kelly Mason, invece, passò da 340Kg a 170 Kg: il suo cuore non riuscì a resistere a causa del peso. Lisa Fleming, invece, si è ammalata gravemente qualche anno dopo aver partecipato al programma: si spense all’età di 50 Kg.

Il dr Nowzaradan nel suo studio (foto da Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> “Vite al limite” Robin pesava 294 Kg e viveva su una sedie a rotelle: il miracolo del Dr Now 

Robert perse invece154Kg grazie alla terapia di Now: l’uomo, però, aveva una forte dipendenza da antidolorifici e il suo cuore non riuscì più a resistere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Vite al limite, il programma ha un segreto. I pazienti confessano: “Dobbiamo firmare…”